Con VOIspeed 6 la telefonia Ip diventa “sostenibile”

AAA, rivenditori cercansi per la nuova piattaforma proposta da TeamSystem Communication e con la quale Gruppo TeamSystem intende dire la sua nella Uc.

Proposto sul mercato fin dal 2003 preferendo i rivenditori di informatica agli allora consueti installatori telefonici, la genesi di VOIspeed parla di un software made in Italy per centralini di nuova generazione messo a punto dalla marchigiana Harpax e oggi cuore dell'offerta di TeamSystem Communication.

Parte integrante di Gruppo TeamSystem, dopo l'acquisizione avvenuta nel 2011 del distributore nato agli inizi degli anni '90 per commercializzare le prime soluzioni wireless sul mercato, TeamSystem Communication allarga, di fatto, alla comunicazione unificata l'offerta Erp della software house di Pesaro, che ora «pretende di dire la sua anche nel mondo della telefonia Ip non solo sul mercato nazionale».

Ne è convinto Zeffirino Perini (nella forto), socio fondatore insieme a Virgilio Lattanzi di Harpax che, nel 2000, grazie alla collaborazione con l'Università Politecnica delle Marche, ha dato vita al “primo centralino software italiano” implementato presso un migliaio di operatori It lungo tutto il territorio nazionale e con oltre 350 installazioni anche in Inghilterra, dove VOIspeed Ltd farà da testa di ponte «per cominciare a raccontare anche all'estero le potenzialità della nuova offerta».

La leva dell'integrazione attrae nuovi partner
Intanto, nel nostro Paese, forte degli investimenti in R&d messi a punto dalla capogruppo, la versione 6 di VOIspeed attrae sempre più l'attenzione dei software partner TeamSystem «interessati a proporre un'ulteriore integrazione all'offerta gestionale del Gruppo».

«Facendo leva su una tecnologia innovativa in termini di benefici, non di funzioni, rispetto ai grandi player dell'Ucc - prosegue Perini - i risultati ottenuti fino a questo momento parlano di 20 nuovi partner provenienti dal mondo TeamSystem per un totale di 110 frutto di un primo consolidamento della nostra rete di rivendita», che conta di arricchirsi di altre 40 nuove unità entro la fine di quest'anno.

Una campagna di recruiting aperta a tutti
Le peculiarità dell'offerta VOIspeed non sono, però, di esclusivo appannaggio di chi gravita nell'universo TeamSystem.
L'idea è raggiungere l'intero parco dei rivenditori di informatica presenti lungo tutto lo Stivale ai quali TeamSystem Communication propone a cadenza settimanale un Webinar per apprendere dal sito www.voispeed.com le potenzialità della propria soluzione software multi piattaforma e multi device.

La stessa che permette ai rivenditori di proporre una “telefonia Ip sostenibile” realizzata attraverso un'architettura che consente di portare all'azienda come al piccolo studio di commercialista un'innovazione che funziona a prescindere dei terminali in uso senza pensare di dover investire per aggiornare il parco telefonico sia fisso che mobile in dotazione.

«A parte il centralino telefonico, che è l'unica cosa da cambiare - conclude il numero uno di TeamSystem Communication -, quello da implementare è un software composto da un core installabile anche su server virtuale e perfettamente integrato con database, gestionali e Crm in uso in azienda. La consolle multipiattaforma personale fornita consente alla segretaria come al top manager di accedere alla rubrica e di visualizzare gli interni di tutte le sedi suddivisi per reparto e realizzare direttamente dalla consolle telefonate e audio conferenze durante le quali registrare, condividere, inoltrare documenti o reportistica agli utenti disponibili senza dover possedere terminali evoluti, mentre la tecnologia Html5 consente di utilizzare qualsiasi dispositivo mobile per accedere alla propria consolle a prescindere dal sistema operativo utilizzato».

Target privilegiato per la commercializzazione di quest'offerta, «le strutture dai 300 clienti in su» dettaglia Perini attento a sottolineare l'importanza per le realtà avvezze a parlare il linguaggio Ip, in aggiunta a quello It, di cogliere «fra le 40 e le 50 occasioni di business annue mediamente registrate da Databank nel settore dei centralini telefonici intelligenti e della Unified communication in ambito aziendale, cresciuto di quasi 12 punti percentuali nel 2012 rispetto al 2011».

Farlo senza che il cliente debba possedere terminali evoluti dai tasti e display dedicati o digitare appositi codici potrebbe davvero fare la differenza.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here