Home Prodotti Networking e TLC Cellnex acquista le torri e i siti di CK Hutchison per 10...

Cellnex acquista le torri e i siti di CK Hutchison per 10 miliardi di euro

Cellnex Telecom, società di telecomunicazioni presieduta da Franco Bernabè (ex amministratore delegato di Eni e Telecom fra gli anni 90 e Duemila), si avvia a diventare uno dei principali operatori di infrastrutture di Tlc europei, rafforzandosi in Italia, UK e Irlanda ed espandendosi in Svezia, Austria e Danimarca.

Cellnex, infatti, acquisirà circa 24.600 torri di telecomunicazioni e siti che CK Hutchison attualmente possiede in Europa per un totale di 10 miliardi di euro, a cui si aggiungeranno i 5.250 siti già previsti nei prossimi otto anni con un investimento di 1,4 miliardi di euro comprese ulteriori iniziative.

Per il ceo Tobias Martinez l’alta densità e capillarità della rete di siti di Cellnex, ora in 12 mercati europei con oltre 100.000 strutture di telecomunicazioni, colloca la società come partner naturale per tutti gli operatori di telefonia mobile in Europa per le loro capacità di implementare il 4G e accelerare l’implementazione del 5G.

cellnex

Il corrispettivo totale per le operazioni di 10 miliardi di euro, si legge in una nota di Cellnex, è composto da 8,6 miliardi di euro in contanti e 1,4 miliardi di euro circa in azioni che rappresentano una partecipazione pari al 5% circa della società.

Cellnex pagherà in contanti alla chiusura delle acquisizioni di Svezia, Austria, Italia, Irlanda e Danimarca, e con contanti e nuove azioni Cellnex alla chiusura della transazione nel Regno Unito.

Le acquisizioni sono strutturate come sei transazioni separate, una per ogni paese. Ciò dovrebbe portare a chiusure scaglionate in ciascun paese ogni volta che le condizioni pertinenti per tale transazione sono soddisfatte (ad esempio l’autorizzazione da parte delle autorità garanti della concorrenza).

CK Hutchison entrerà nella struttura del capitale di Cellnex solo dopo il completamento della transazione nel Regno Unito.

Gli accordi raggiunti da entrambi i gruppi prevedono un ulteriore dispiegamento di un massimo di 5.250 nuovi siti nei prossimi otto anni con un investimento pianificato fino a 1,4 miliardi di euro.

Cellnex firmerà contratti di servizio a lungo termine con CK Hutchison nei vari paesi per un periodo iniziale di 15 anni estendibile per altri 15 anni e successivi 5 anni.

In termini di vendite, il fatturato del Gruppo aumenterà di circa 1,2 miliardi di euro fino a circa 3,8 miliardi di euro, a seguito del completamento dei roll-out previsti.

Rafforzamento del progetto industriale Cellnex in Italia, Irlanda e UK

Cellnex entrerà in tre nuovi mercati, Austria, Svezia e Danimarca, che estenderanno l’impronta geografica delle operazioni dell’azienda a un totale di dodici paesi europei, ed estenderà la propria presenza nei mercati chiave di Italia, Irlanda e Regno Unito, in cui il volume delle attività gestite raddoppierà.

8.900 dei 24.600 siti da acquisire si trovano in Italia.

Per quanto riguarda i 5.250 siti aggiuntivi da implementare nei prossimi otto anni, si prevedono 1.100 nuovi siti in Italia, 600 nel Regno Unito, 100 in Irlanda, 2.550 in Svezia, 500 in Danimarca e 400 in Austria.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php