Amazon + Goodreads: la lettura in chiave sociale

Amazon annuncia l’intenzione di acquisire il sito di recommendation Goodreads, con l’obiettivo di rendere più stretti i legami tra le comunità dei lettori e il luogo dove si acquistano i libri.

A dimostrazione che il mondo dei libri è e resta uno dei (se non il) punti cardine della sua strategia, Amazon ha reso nota l’intenzione di acquisire il sito Goodreads, iniziativa di recommendation, ben noto tra appassionati bibliofili.

L’operazione, della quale non sono noti i termini economici e la cui chiusura è attesa entro il secondo trimestre dell’anno, ha come obiettivo creare un sempre maggiore legame tra l’esperienza di lettura e i suoi fruitori.
”Con Goodreads - ha spiegato in una nota ufficiale Russ Grandinetti, Vice President Kindle Content - condividiamo la passione di aver reinventato la lettura. Goodreads da un lato ha aiutato a cambiare il modo in cui si scoprono e si discutono i libri e con Kindle Amazon ha aiutato la diffusione della lettura in tutto il mondo. Entrambi, poi, abbiamo aiutato migliaia di autori a raggiungere un pubblico più vasto, migliorando la percezione del loro lavoro. Entrambi vogliamo sviluppare modi nuovi di soddisfare i lettori e gli autori”.

Attualmente Goodreads ha oltre 16 milioni di iscritti e sul sito ci sono più di 30.000 club del libro sul suo sito. E negli ultimi tre mesi, i lettori hanno aggiunto qualcosa come 4 libri al secondo alle loro wish list.
E’ chiaro che, in seguito all’acquisizione, l’obiettivo sarà dare un respiro ancora più internazionale a Goodreads, che manterrà la sua sede a San Francisco, legando i lettori al luogo dove si acquistano i libri.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here