Alcatel interconnette Ethernet e Frame Relay

La Routing Switch Platform 7670 ospita il software Service Interworking, che lavora per rendere interoperabili in una rete le due tecnologie e si rivolge così ai service provider che vogliono mantenere interessi multipli.

29 aprile 2003 Alcatel ha da poco presentato una soluzione per i service provider che vogliono esplorare il mercato dei servizi Ethernet, senza rinunciare per sempre ai ricavi dalle attività Frame relay. Viene rilasciato questa settimana un software per la Routing Switch Platform Alcatel 7670 - uno switch di layer 2 e 3 per reti core - che consente di implementare servizi di accesso Vpn Ethernet su reti Frame Relay e Atm. Chiamato Service Interworking, il software effettua una mappatura degli identificatori delle connessioni dati Frame relay (i data link connection identifiers, o Dlci) sui “tag” di identificazione Lan Id delle reti locali virtuali basate su Ethernet.

Secondo Alcatel, Service Interworking elimina la necessità di stabilire una connessione fisica Ethernet tra sedi aziendali che vogliono comunicare tra loro. I provider sono sicuramente interessati a offrire servizi Ethernet ai clienti che abbiano specifici requisiti di larghezza di banda in determinati siti, ma non accetterebbero il rischio di una completa migrazione a Ethernet. I servizi per questo standard di connettività possono essere implementati su scala incrementale di 1 megabit al secondo per “gradino”, contro le connessioni T1/E1 e loro frazioni o i 56/64 kilobit al secondo tipici del Frame relay, che continua a essere una fonte di ricavi molto ghiotta per tutti gli operatori. Alcatel sostiene che il timore di rinunciare a tutto questo per far migrare verso Ethernet le infrastrutture di rete ha rallentato il diffondersi dei nuovi servizi. La situazione dovrebbe cambiare con Service Interworking, il software che genera in pratica una architettura Vpn unificata tra accessi Ethernet e Frame relay.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome