Accenture fa capire quanto si è green

Varato il programma Green Technology Suite per migliorare le strategie aziendali ecocompatibili.

Accenture ha varato Green Technology Suite, un set di strumenti per assistere le aziende nella valutazione del proprio impatto ambientale, dare consigli su come affrontare il carbon footprint e supportare la strategia ambientale in ogni aspetto attraverso un'oculata gestione dell'It.

La suite è stata sviluppata da Accenture Technology Consulting e da Accenture Technology Labs mediante test svolti in collaborazione con vari clienti in Nordamerica, Europa e Giappone.

Gli strumenti offrono una visione globale dell'intera organizzazione It, fornendo valutazioni dettagliate circa il grado di maturità ambientale della propria azienda, consigli sulle iniziative It per affrontare proattivamente il carbon footprint. Aiutano anche a calcolare l'impatto di iniziative specifiche in termini di efficienza ambientale del luogo di lavoro e di risparmi elettrici per i data center.

In dettaglio, la suite è articolata su tre strumenti.

Accenture Green Maturity Model serve a determinare l'efficienza ambientale dell'It suggerendo le azioni destinate a migliorare la posizione complessiva dell'azienda nei confronti dell'ambiente.

Il modello produce una scorecard che valuta la maturità ambientale dell'azienda su una scala da zero a cinque, basandosi sulle risposte fornite a 300 domande, suddivise in cinque aree (metodi e ambiente di lavoro, data center, procurement e area merceologica di appartenenza), su temi come l'impegno a ridurre le emissioni di CO2 o la tipologia di network aziendale usato.

Il modello è personalizzato in termini di approfondimento della valutazione e di confronto con aziende operanti nel medesimo settore economico o aventi dimensione e presenza geografica simili.

Data Center Estimator è uno strumento che suggerisce strategie per la riduzione dei consumi energetici, come quelle relative al condizionamento, alla distribuzione elettrica e ai componenti server, storage e di rete.

L'applicazione funziona acquisendo una valutazione iniziale del panorama It e delle facility dell'azienda, creando successivamente scenari ipotetici che prendono in esame l'effetto di un aumento dei prezzi dell'energia, l'eventuale disponibilità di fonti più pulite o il cambiamento nella richiesta di capacità di server o storage. Acquisite queste valutazioni si sviluppa un itinerario strategico per il data center, fornendo agli utenti una rappresentazione pratica dei risultati attesi in termini di produzione di CO2, riduzione dei costi e consumi elettrici nei diversi scenari.

Workplace Estimator, infine, aiuta ad adottare una cultura tecnologica più "verde", elaborando proposte per una politica di risparmio energetico, di riciclo di pc, e di acquisto di nuove attrezzature, curandone l'aspetto di efficienza energetica.

Attraverso un'interfaccia Web la soluzione genera valutazioni ambientali e finanziarie sul proprio luogo di lavoro per modellare scenari di ottimizzazione come il thin client, la telepresenza e gli aggiornamenti tecnologici. Lo strumento fa anche di simulare i risultati dei diversi scenari. Crea una roadmap che indica quanto dovrebbe essere fatto e quando, aiutando a comprendere l'impatto dei cambiamenti previsti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here