2009, dai distributori istruzioni per l’uso

Dalla top 20 della distribuzione all’analisi dell’evoluzione che il comparto ha subìto nel corso dell’ultimo anno. I timori e le aspettative dei distributori in Italia

Gennaio 2009

L'inizio di ogni anno è sempre un momento di riflessione per le aziende: si incomincia un nuovo percorso su strategie dettate dal momento del mercato, dai trend tecnologici e dalla valutazione delle potenzialità di spesa dei clienti. Facendo delle previsioni. Previsioni che, però, quest'anno difficilmente qualcuno si azzarda a fare, soprattutto tra i distributori It. La bufera dei mercati che ha soffiato negli ultimi mesi ha terrorizzato, a torto o a ragione, imprese e banche, con il risultato di un taglio sensibile al credito, fonte di sostentamento per tutte le aziende, in particolar modo le Pmi.

I distributori, in un momento simile, non stanno alla finestra e si preparano a fronteggiare la situazione puntando sull'eccellenza del servizio, ambito in cui i margini della pura vendita hanno minor potere e che, in caso poi le cose dovessero migliorare, rappresenterebbero un plus d'offerta che male non fa. Intanto c'è chi in questa bufera vede un elemento “purificatore” di un mercato ormai sovrappopolato e frequentato anche da soggetti poco credibili e magari a rischio finanziario, pur proponendosi con una facciata in regola. I grandi nomi si fanno forti della solidità che gli deriva da una presenza internazionale e da una cassa ben fornita, mentre le piccole realtà sfruttano l'agilità nella risposta o puntano a nicchie che sono profittevoli al di là della crisi.

Nelle pagine a seguire abbiamo raccolto l'opinione di alcuni tra i protagonisti della distribuzione in Italia, per capire quali armi metteranno in campo per affrontare il 2009. Un'analisi del comparto partendo dalla tradizionale classifica dei primi 20 distributori realizzata, come ogni anno, in esclusiva per la nostra rivista da Sirmi, passando da una valutazione dell'evoluzione di questi operatori sulla base del nostro Almanacco della distribuzione Informatica, accessibile dal nostro sito Web interamente dedicato al canale Ict nazionale. Ma l'analisi più concreta rimane, comunque, quella che si evince dalla viva voce dei protagonisti, interpellati numerosi in questo numero della rivista.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome