NaaS: Orange Business Services offre la rete come servizio

Si chiama Easy Go Network e sarà disponibile in 75 Paesi entro la fine dell’anno il nuovo servizio lanciato da Orange Business Services per fornire funzioni di rete Nfv, ossia completamente virtualizzate, utilizzando la tecnologia Sdn.
Ampiamente testato con alcuni clienti di piccole e medie dimensioni in un trial annunciato lo scorso marzo e durato un anno all’interno del programma denominato “Sdn for Business”, l’ultimo nato si propone di far evolvere verso una modalità Network as a Service le aziende interessate a reti più intelligenti e flessibili per supportare la strada della trasformazione digitale passando per cloud, mobile, Big data e Internet of Things.

Da qui la focalizzazione di Orange sulle tecnologie Sdn ed Nfv, entrambe utili a realizzare un nuovo modo di virtualizzare le reti end-to-end, semplificandone funzionamento e configurazione, e automatizzandone la gestione e l’evoluzione.
In questo modo, l’intelligenza di rete, inizialmente sostenuta da componenti hardware, come router e firewall, è virtualizzata dalla piattaforma software Nfv, mentre il controller Sdn consente di monitorare la rete gestendo sia le priorità del flusso di dati, sia il routing. A sua volta, l’interfaccia centralizzata consente agli amministratori di rete di eseguire una riconfigurazione totale, aggiornare le caratteristiche o implementare nuovo software di rete, senza la necessità di alcun intervento manuale.

Come funziona e a chi si rivolge Easy Go Network

Strutturato per essere proposto con un contratto mensile, il servizio on demand proposto da Orange Business Services comprende un router plug-and-play in loco, per eliminare la necessità di eventuali interventi tecnologici e rendere disponibili le funzioni di rete in pochi minuti in qualsiasi luogo.
Il che, a ben guardare, bene si sposa con l’esigenza delle aziende interessate a fornire istantaneamente funzioni di rete virtuali alle proprie filiali con procedure completamente digitali e self service per effettuare ordini, customer care e funzioni di reporting tramite un portale di facile utilizzo.
Senza bisogno di un investimento iniziale né di una spesa minima, la promessa di Easy Go Network è, infatti, aggiungere altri siti o servizi virtualizzati in un lasso di tempo calcolato nell’ordine dei minuti per offrire alle imprese completa visibilità sull’utilizzo della rete e applicare con un solo clic policy di sicurezza per tutti i siti.
Diventa così possibile per i dipendenti connessi ai propri strumenti mettersi a disposizione dei clienti finali, mentre i responsabili dei sistemi informativi possono introdurre nuovi servizi digitali in modo più automatizzato e offrire un’esperienza utente identica su base globale.

Protezione Fortinet Security Fabric

Come reso noto in una nota ufficiale, grazie alla tecnologia Fortinet Security Fabric, già dal momento del lancio, Easy Go Network offre funzioni di sicurezza virtuali complete, tra cui controllo unificato delle applicazioni, prevenzione delle intrusioni, filtraggio dei contenuti web, prevenzione spyware e difesa dal malware, mentre altre funzioni virtualizzate, tra cui ottimizzazione delle applicazioni e gestione del Wi-fi, sono attese nel corso del 2017.

Un occhio al futuro

Progettato per aiutare le aziende ad anticipare e a venire rapidamente incontro alle loro esigenze digitali rispettando i budget, Easy Go Network rappresenta a tutti gli effetti un’evoluzione della strategia avanzata di rete ibrida annunciata da Orange.
Tanto che, da qui a tre anni, la società che impiega un approccio basato su standard aperti per sviluppare la propria strategia Sdn ed Nfv, sta progettando di lanciare un dispositivo elettronico per le telecomunicazioni (Cpe) universale per i siti più grandi.

LASCIA UN COMMENTO