Il nuovo Solid Edge non ha limiti di velocità

Siemens Plm Software sfrutta la Synchronous Technology per migliorare le attività di engineering, convalida e collaborazione.

Siemens Plm Software ha rilasciato la nuova release del software Solid Edge, la St3, dotata di nuove funzionalità, basate sulla Synchronous Technology, che puntano ad accelerare la progettazione dei prodotti, semplificare le revisioni e consentire l'importazione e il riutilizzo di dati Cad di terze parti.
La release introduce anche migliorie nel campo della simulazione e della gestione dei dati di progettazione, con oltre un migliaio di funzionalità nuove o migliorate su specifica richiesta dei clienti.

La business unit di Siemens Industry Automation Division ha esteso la Synchronous Technology a tutti gli aspetti del prodotto: oltre al supporto per la modellazione di parti e la progettazione di lamiere già disponibile nelle precedenti versioni, i modelli “sincroni” possono ora essere utilizzati direttamente con tutti gli applicativi di progettazione, ad esempio tubazioni, telai, cablaggi e assiemi.

Altra novità è l'associatività fra le parti basata sulla tecnologia sincrona, che permette di definire e modificare l'intento progettuale sia prima, sia durante, sia dopo la progettazione di un assieme.

Solid Edge St3 fornisce anche funzionalità innovative per lavorare su feature, sincrone e non (cioè con parametri vincolati), nello stesso ambiente di progettazione integrato.

Gli utenti possono sfruttare le feature sincrone per accelerare la progettazione ed effettuare modifiche in modo più flessibile, aggiungendo quelle vincolate per la progettazione di parti di processo come getti, fusioni o parti lavorate dal pieno.
Le feature vincolate in modelli esistenti possono essere spostate in maniera selettiva nell'ambiente sincrono, assicurando ai progettisti la massima flessibilità e facilità d'uso.

Alle aziende che passano da altri sistemi 3D a Solid Edge per sfruttare i vantaggi della Synchronous Technology, la nuova funzionalità per l'integrazione di disegni 2D in modelli 3D esistenti darà opzioni per l'aumento della produttività. Le quote di produzione sui disegni 2D possono essere trasferite automaticamente al corrispondente modello 3D importato. Le quote 3D così ottenute possono essere cambiate, modificando il modello 3D importato grazie alla tecnologia sincrona.

Con l'applicativo di simulazione integrato Solid Edge St3 può gestire coppie e carichi, vincoli definiti dall'utente e nuove tipologie di connessioni e fissaggi, come bulloni e sistemi di fissaggio per lamiere.
Il lavoro è velocizzato dagli strumenti di semplificazione dei modelli e dalle funzionalità avanzate di visualizzazione che consentono di vedere all'interno del modello. Eventuali interventi possono essere effettuati in modalità sincrona o tradizionale.

Solid Edge fa validare parti e assiemi nelle fasi iniziali del processo di sviluppo dei prodotti, accelerando il time-to-market e riducendo i costi di prototipazione fisici.

E proseguendo nel cammino di collaborazione con Microsoft,  con la soluzione per la gestione dei dati Insight, Solid Edge St3 sfrutta ora la piattaforma SharePoint 2010 per estendere la collaborazione a un maggior numero di utenti Cad e non-Cad, ampliando le capacità di gestione di progetto, analisi dei processi aziendali e social media.

L'editor standalone per le distinte materiali (Bom) fornito con il client integrato in Solid Edge permette a tutti gli utenti Cad e non di creare strutture di prodotto che possono essere aperte con Solid Edge, Teamcenter e Teamcenter Express.
Il risultato è un processo di progettazione più veloce, in quanto le distinte iniziali possono essere create e perfezionate prima di cominciare la progettazione vera e propria.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here