Due milioni di ragioni per le startup di Creval e Digital Magics

Il Gruppo bancario erogherà un finanziamento di 2 milioni di Euro alle startup residenti nelle aree servite dal Gruppo.

Il Gruppo Bancario Credito Valtellinese (in sintesi Gruppo Creval) e Digital Magics, incubatore certificato di startup innovative quotato sul mercato Aim Italia di Borsa Italiana, hanno firmato un accordo per il finanziamento a medio termine di 2 milioni di Euro. Il finanziamento è assistito dal Fondo di Garanzia per le Pmi.
Questa operazione contribuisce a creare un ecosistema favorevole su scala nazionale, contribuendo alla crescita economica digitale. Rientra infatti fra le prime azioni che sfrutteranno la procedura semplificata di accesso alla garanzia, stabilita dal Ministero dello Sviluppo Economico proprio a favore degli incubatori certificati e delle startup innovative.
Il Gruppo Credito Valtellinese, che è un gruppo bancario d'ispirazione popolare, quotato sul Mta della Borsa Italiana, è presente sul territorio nazionale in 11 regioni. Le oltre 500 filiali sono ripartite tra le banche territoriali che lo costituiscono, ovvero Credito Valtellinese, Credito Siciliano e Carifano. La precisazione è importante: i denari verranno destinati alle startup digitali per lo sviluppo dell'innovazione nei territori dove operano le Banche del Gruppo.

Prossimità, relazione e condivisione
“Il sostegno a questa iniziativa rappresenta un obiettivo importante per chi, come noi, vuole essere una vera Banca della comunità vicina alle persone, alle associazioni e alle imprese innovative”, ha dichiarato Mauro Selvetti, Vice Direttore Generale del Gruppo Creval, “caratterizzate per lo più dalla presenza di imprenditori giovani ed entusiasti che nascono sul territorio dove il Gruppo opera”. Grande attenzione mette Creval nel finanziare iniziative con i valori che la identificano: matrice popolare con azioni di di prossimità, di relazione e di valore condiviso. “Considerato il contesto particolarmente incerto per le società che incontrano difficoltà di accesso al credito”, completa Selvetti; “questo accordo denota la volontà di rafforzare e migliorare sempre più le relazioni tra la banca e le imprese”.

La creascita della filiera
Digital Magics metterà a disposizione di Creval il proprio know how digitale e i servizi di incubazione, e insieme al Gruppo Creval fornirà risorse finanziarie per supportare la nascita di nuove startup innovative sul territorio e svilupperà programmi di Open Innovation per affiancare le imprese locali.
Oltre a finanziare, il Gruppo Creval entra inoltre nel Digital Magics Angel Network. Parteciperà quindi alla selezione e all'investimento delle startup innovative dell'incubatore insieme agli oltre 100 investitori fra privati, fondi istituzionali e imprese che hanno finora aderito alla piattaforma.
“Le eccellenze dei vari territori costituiscono un fattore chiave per creare un ecosistema dell'innovazione”, ha sottolineato Enrico Gasperini, Fondatore e Presidente di Digital Magics; “cittadini, giovani talenti, università, istituzioni, banche e imprese del territorio possono produrre servizi innovativi e vantaggi interessanti”, precisa Gasperini. I risultati si otterranno anche grazie alla collaborazione con Digital Magics, un incubatore nazionale che sta lavorando costantemente per costruire in tutta Italia veri e propri distretti dell'innovazione, coinvolgendo in maniera attiva tutti gli attori della filiera.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here