Fare DevOps significa dare nutrimento all’azienda

Il processo DevOps, ovvero la fusione fra sviluppo applicativo e operatività IT, costituisce un fattore abilitante e accelerante d’importanza fondamentale per una delivery rapida del software.

E software è onnipresente nell’impresa moderna e perciò dev’essere sviluppato, aggiornato e implementato in tempi rapidi.

Ciò accade perché nell’odierna era digitale il software permea e forma la totalità delle attività aziendali: dalla gestione operativa, all’organizzazione delle risorse umane, analisi dei dati, supporto all’attività di marketing e molte altre ancora.

Secondo Domenico Maracci, Principal Consultant, Presales, DevOps di CA Technologies, DevOps riduce i tempi di creazione e di lancio di nuovi prodotti, funzionalità ed esperienze d’uso, massimizzandone l’efficacia.

Nel contesto della Digital Economy, la logica DevOps è quindi il fondamento della flessibilità.

Avevamo affrontato l'implementazione delle metodologie Agile in questo precedente articolo.

Una nuova inchiesta condotta da Freeform Dynamics, ricorda Maracci, ha analizzato come le aziende stiano aggiornando i processi di software delivery con l’adozione di pratiche cruciali come DevOps.

Domenico Maracci, Principal Consultant, Presales, DevOps di CA Technologies

La ricerca conferma come i responsabili informatici e aziendali apprezzino l’importanza del DevOps: oltre due terzi degli intervistati (68%), infatti, sarebbero intenzionati ad adottarlo in pieno e un quarto di essi (25%) l’avrebbe già fatto.

Il dato di maggior rilievo è che chi ha adottato questi principi li sta applicando a tutto campo, su tutto il perimetro delle attività di sviluppo applicativo.

Quando DevOps è già prioritario

Secondo circa tre quarti degli intervistati, DevOps rappresenta una priorità quando si creano app destinate alle piattaforme web, mobile, sistemi legacy e cloud.

In modo analogo, è ritenuto anche indispensabile per lo sviluppo di applicazioni destinate a un’ampia casistica di utilizzi, che comprendono la customer experience e il supporto alla clientela, la produttività dei dipendenti e la digital transformation.

Se si esaminano più da vicino i risultati, osserva Maracci, si nota che la maggior parte delle aziende sembra trovarsi nella fase iniziale di adozione del DevOps.

Anche adattando questo approccio alla maggior parte delle proprie applicazioni, infatti, non possiedono ancora l’ampiezza, lo spessore e la ripetibilità d’impiego atte a realizzarne appieno i benefici.

Solamente il 16% degli intervistati assegna alla propria organizzazione il punteggio più alto dal punto di vista dell’ampiezza dell’adozione DevOps al proprio interno. Non sono molti di più quelli che mostrano una valutazione elevata della consistenza (19%) o della ripetibilità d’impiego (20%).

I dati in mano a Maracci suggeriscono che vi sia ancora strada da fare prima che gli sviluppatori e lo staff delle IT operation collaborino realmente durante l’intero ciclo di vita del software. Sono meno di un quinto, infatti, le aziende che padroneggiano davvero i principi DevOps e Agile, nonostante l’importanza cruciale di questi due strumenti nella realtà moderna.

Gli ostacoli da superare

Gli intervistati hanno indicato sei ostacoli principali che si frappongono all’adozione completa del DevOps.

Il primo è culturale: l’83% sottolinea la necessità di una cultura che favorisca la collaborazione. Poi ci sono le risorse umane: il 77% afferma che è difficile trovare professionisti con esperienza. Parimenti, il 78% vorrebbe una maggiore formazione per i team IT sulle sinergie derivanti dalla collaborazione. Il 74% vorrebbe ridurre i vincoli di tempo a disposizione dei team per il deployment. Il 75% sostiene che sarebbero necessarie più risorse dedicate e l’82% caldeggia un maggiore sostegno da parte del management.

Per incorporare DevOps nel tessuto dell’organizzazione, Maracci ritiene fondamentale partire da alcune azioni necessarie.

Implementare processi concreti con cui agevolare un’adozione di maggior ampiezza e spessore. Assumere sviluppatori e risorse IT di talento, capaci di lavorare insieme sulla base dei principi DevOps. Stanziare le risorse finanziarie, la formazione e il tempo del management necessari a garantire un allineamento con queste priorità.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome