Amazon DocumentDB

Amazon Web Services ha annunciato la disponibilità di Amazon DocumentDB, un database di documenti compatibile con le API MongoDB. Amazon lo descrive come un servizio database veloce, scalabile, altamente disponibile e completamente gestito, che supporta i workload di MongoDB.

MongoDB è una piattaforma database di tipo NoSQL, dall’impostazione moderna e general purpose, orientata ai documenti. MongoDB è stato rilasciato come open source ed è divenuto uno dei database più diffusi del suo genere.

Amazon DocumentDB, compatibilità e rivalità

La stessa Amazon sottolinea che i clienti AWS utilizzano MongoDB come document database per archiviare, recuperare e gestire dati semi-strutturati. E che i clienti apprezzano la API di MongoDB e il linguaggio espressivo delle interrogazioni. Sfruttano questi strumenti per creare e far crescere rapidamente le proprie applicazioni. Spesso, però, sfruttano solo una minima parte delle funzionalità offerte dall'API. Affermazioni, queste, espresse dal punto di vista di Amazon.

I clienti, sempre secondo Amazon, trovano difficile creare su MongoDB applicazioni performanti e altamente disponibili. Applicazioni in grado di scalare rapidamente fino a più Terabyte e fino a centinaia di migliaia di letture e scritture al secondo. Ciò, sarebbe a causa della complessità associata alla configurazione e alla gestione dei cluster MongoDB.

Con Amazon DocumentDB, sostiene l’azienda, gli sviluppatori possono utilizzare gli stessi driver, codice e strumenti di MongoDB. Quindi sviluppare le soluzioni come hanno fatto finora, però per eseguire, gestire e scalare i carichi di lavoro su DocumentDB. Di conseguenza, per trarre vantaggio dalle prestazioni, dalla scalabilità e dalla disponibilità di questo database. Senza doversi preoccupare della gestione dell'infrastruttura sottostante.

I clienti possono migrare facilmente su Amazon DocumentDB i propri database MongoDB Amazon Elastic Compute Cloud (EC2) o on-premise, utilizzando Database Migration Service di AWS, virtualmente senza downtime. Per utilizzare Amazon DocumentDB non sono richiesti investimenti iniziali: i clienti pagano la capacità che utilizzano.

Prestazioni e scalabilità

Amazon DocumentDB implementa l'API MongoDB 3.6 open source Apache 2.0. Lo fa emulando le risposte che un client MongoDB si aspetta da un server MongoDB. E consentendo ai clienti di utilizzare con Amazon DocumentDB i driver e gli strumenti MongoDB esistenti.

Amazon DocumentDB, informa l’azienda, utilizza un sistema di storage distribuito, fault-tolerant, e self-healing, che scala automaticamente fino a 64 TB di dati per cluster. In modo che i clienti non debbano preoccuparsi della pianificazione della capacità o del provisioning dell'infrastruttura di storage. Amazon DocumentDB prevede anche diverse ottimizzazioni all’I/O del database, all'elaborazione delle query e altro.

Quello di DocumentDB ha tutta l’aria di un forte colpo sferrato da Amazon a MongoDB e alla sua piattaforma. E infatti MongoDB ha replicato a questa mossa sul proprio blog con dei post esaurienti, sia del CEO che del CTO e co-fondatore. Articoli nei quali vengono analizzate nel dettaglio sia le differenze tra le due soluzioni che la compatibilità e le prestazioni.

Maggiori informazioni su Amazon DocumentDB sono disponibili sul sito dedicato, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome