Home Digitale YouTube prepara la risposta a TikTok: arriva Shorts

YouTube prepara la risposta a TikTok: arriva Shorts

YouTube lancia il guanto di sfida a TikTok negli Stati uniti e annuncia il lancio di Shorts. La nuova funzione consente ai creatori di registrare, modificare e condividere contenuti video in formato breve della durata di 60 secondi o meno, opzionalmente impostati su musica popolare.

Al momento del lancio, YouTube ha accordi con Universal Music Group, Sony Music Entertainment, Warner Music Group e Warner Chappell Music, Believe, Merlin, 300 Entertainment, Kobalt, Beggars, CD Baby, Empire, Peer, Reservoir, OneRPM e altri.
A livello globale, YouTube ha accordi con oltre 250 editori ed etichette da utilizzare nel prodotto Shorts.

Ricordiamo che YouTube Shorts è stato introdotto per la prima volta a settembre ed è stato in beta test in India negli ultimi mesi, dove da allora ha visto l’adozione triplicare.

I creatori di contenuti hanno accesso a strumenti per interrompere e avviare la registrazione di brevi segmenti video con un tocco, proprio come l’app principale ma in formato breve.
Possono anche selezionare la musica o il suono di sottofondo del video e utilizzare una piccola quantità di funzionalità di modifica in-app.

Al momento del lancio, questi includono controlli della velocità per rallentare o accelerare l’audio, un timer per il conto alla rovescia, funzionalità di temporizzazione del testo per far apparire scritte sullo schermo in determinati momenti e, subito dopo l’avvio, filtri di regolazione del colore.

Sebbene YouTube Shorts abbia uno strumento intelligente che consente di selezionare la parte della canzone che si desidera utilizzare nel video, manca la funzione di sincronizzazione automatica del suono smart che rende TikTok così accessibile ai principianti.
Inoltre sono assenti numerosi effetti speciali, come le funzionalità di realtà aumentata o le opzioni green screen disponibili su TikTok.

youtube shorts

Attualmente, YouTube Shorts può essere avviato direttamente dalla home page di YouTube; presto verrà resta disponibile una scheda Shorts dedicata nell’app YouTube per dispositivi mobili.

Una volta avviato, l’utente viene reindirizzato a una familiare esperienza video verticale a schermo intero in cui è possibile toccare due volte per mettere Mi piace a un video, inserire i commenti o condividere il video con altri.
Inoltre è possibile iscriversi ai canali YouTube dei creator da Shorts.

Tramite gli hashtag in YouTube Shorts si raggiunge  una pagina con altri video che utilizzano il medesimo hashtag.

Inoltre, come TikTok, gli utenti possono toccare l’icona della musica per essere portati a una pagina con lo stesso sound. Qui gli utenti troveranno anche tutti gli altri cortometraggi che utilizzano quella stessa musica, e potranno a loro volta utilizzarla nei propri video brevi.

Questo “suono” potrebbe essere una clip di una canzone popolare, audio originale o ciò che YouTube chiama contenuto “remixato“.
Quest’ultimo si riferisce al modo in cui i creatori di Shorts possono campionare da altri video di Shorts per creare i propri suoni. E, nei mesi a venire, la società amplierà questa capacità di remix sui miliardi di video di YouTube in forma più lunga. I creatori di YouTube possono scegliere di disattivare il remix del loro audio originale per le clip dei cortometraggi, ma così facendo potrebbero limitarsi a trovare un nuovo pubblico.

YouTube, ovviamente, non è la prima piattaforma social a copiare TikTok. Instagram e Snapchat hanno fatto lo stesso con Reels e Spotlight , rispettivamente.
Ma nel caso di YouTube, è ancora più fondamentale offrire supporto per video in formato breve per rimanere rilevanti in un mercato in cui TikTok è diventata una delle app mobili più scaricate e uno strumento preferito per guardare contenuti video su dispositivi mobili.

YouTube Shorts è ancora considerato una versione beta, poiché YouTube prevede di ripetere l’esperienza di Shorts nel tempo e di rispondere al feedback degli utenti mentre sviluppa nuove funzionalità.

A lungo termine, YouTube ritiene che Shorts si differenzierà dagli altri sul mercato grazie alla sua connessione alla più ampia piattaforma YouTube

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php