Wireless LAN a 22 Mbps da D-Link

Grazie a un nuovo chip di Ti, i dispositivi AirPlus offrono una velocità doppia rispetto all’802.11b, mantenendo la compatibilità con lo standard.

Il produttore taiwanese di apparati di networking D-Link ha introdotto anche sul mercato italiano una nuova linea di dispositivi Wireless LAN che offre una velocità massima teorica di 22 Mbps, il doppio di quanto mette a disposizione l'ormai diffuso standard 802.11b. Si tratta di una soluzione proprietaria (nel senso che non esiste uno standard Ieee), che però funziona sulla frequenza 2.4 GHz ed è in grado di "parlare" con l'802.11b. In effetti, i prodotti hanno ricevuto il marchio di compatibilità Wi-Fi, poichè sono perfettamente interoperabili con i concorrenti, adeguando la velocità verso il basso. Secondo Franco Banfi, product marketing manager di D-Link "in una rete mista si ottiene comunque un incremento di prestazioni fino al 20%". Banfi ha anche spiegato che la tecnologia si deve a Texas Instrument, che la implementa nel chip utilizzato da D-Link e altri vendor, e che l'incremento di velocità deriva da una nuova tecnica di modulazione, chiamata PBCC (Packet Binary Convolutional Coding). Tale tecnica, inoltre, è stata inserita nel draft dello standard in via di definizione 802.11g a 54 Mbps, atteso per il 2003 e compatibile con l'802.11b.

La nuova linea di prodotti di D-Link, chiamata AirPlus, comprende l'access point, la scheda pcmcia e quella Pci. Un tool di configurazione di facile utilizzo facilita l'installazione e permette la personalizzazione della rete.

La giungla degli standard

Per completare il quadro degli standard delle WLAN, peraltro piuttosto complesso, va detto anche che l'802.11a, già disponibile e anch'esso funzionante a 54 Mbps, non ha trovato spazio nel mercato europeo a causa dell'opposizione dell'Etsi, organo di standardizzazione del Vecchio Continente, che, invece, intendeva promuovere la tecnologia da lui stesso sviluppata, HiperLan2. Il risultato di questo scontro fra Etsi e Ieee è stato, come ha spiegato Banfi, che "quasi nessun vendor ha sviluppato prodotti HiperLan, anche se sono state assegnate dagli Stati europei apposite frequenze". In pratica, finora non è stata superata la velocità di 11 Mbps e D-Link punta a colmare questa lacuna.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here