Windows 10

Microsoft ha deciso di compiere un ulteriore step nell'annosa storia della versione 1809 di Windows 10.

La pagina di update history di Windows 10 e Windows Server 2019, consultabile a questo link, riporta un nuovo Rollout Status.

Windows 10 versione 1809 è ora pienamente disponibile per gli utenti esperti che selezionano manualmente la ricerca di aggiornamenti tramite Windows Update.

Sulla citata pagina del sito di supporto Microsoft, oltre allo stato e alla cronologia dell’update di Windows 10, sono riportati i problemi emersi finora e le eventuali soluzioni. Ed è possibile trovare risposta, o chiedere assistenza, nel caso di problemi nell’installazione.

Update di Windows 10, corsa a ostacoli

Con una decisione abbastanza eccezionale, Microsoft aveva in un primo tempo interrotto la distribuzione dell’aggiornamento di Windows 10 di ottobre. La sospensione dell’update era dovuta a casi isolati di un grave problema di cancellazione dei dati degli utenti, dopo l’aggiornamento.

A metà novembre Microsoft aveva avviato di nuovo il processo di aggiornamento, con il “ri-rilascio” di Windows 10 October Update versione 1809. Nonché di Windows Server 2019 e Windows Server versione 1809.  Stavolta, l’azienda aveva deciso (opportunamente) di intraprendere il rollout in una maniera improntata alla massima prudenza.

Infatti, il grave problema che aveva causato la sospensione dell’update è stato, a quanto pare, individuato e risolto. Tuttavia, non mancavano altre segnalazioni di bug e incompatibilità varie. E comunque Microsoft aveva espresso l’intenzione di monitorare attentamente l’andamento dell’update.

Avanti adagio

Microsoft ha dunque imboccato la strada dell’update con un approccio più cauto, con un rilascio lento e graduale. In pratica, facendo apparire l’aggiornamento man mano sui diversi sistemi, solo quando i dati mostrano che non vi siano problemi noti. Ora comunque l’update è disponibile anche per gli “advanced user” che vanno manualmente alla ricerca degli aggiornamenti.

Michael Fortin, Corporate Vice President Windows di Microsoft, aveva pubblicato un articolo sul controllo qualità di Windows 10. È stata una risposta pubblica ai molti dubbi che la vicenda aveva fatto sorgere negli utenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome