Windows 10

All'inizio di ottobre Microsoft aveva sospeso il rollout dell'aggiornamento ottobre 2018 di Windows 10. La pausa era servita per esaminare rapporti isolati da parte di utenti che segnalavano la perdita di file dopo l'aggiornamento.

Il team di Microsoft, dopo aver investigato sulla casistica, aveva individuato il problema e implementato una soluzione. L’update con il fix era stato distribuito nuovamente alla comunità Windows Insider per un’ulteriore verifica del comportamento.

Oltre all’estesa validazione interna, Microsoft si è presa il tempo necessario per monitorare feedback e dati diagnostici dai Windows Insider. L’azienda ha dichiarato di non aver ricevuto ulteriori evidenze di perdite di dati correlate al Windows 10 October Update.

Sulla base di tali dati, pertanto, Microsoft ha avviato la “re-release” dell’aggiornamento di ottobre 2018 di Windows 10.

La distribuzione dell’update avverrà per fasi: evidentemente Microsoft intende procedere con maggiore prudenza.

L’azienda continuerà a studiare attentamente i risultati, i feedback e i dati diagnostici, prima della fase successiva di distribuzione dell'aggiornamento. Le fasi successive prevedono di offrire l’update a sempre più dispositivi, nelle prossime settimane e mesi.

Windows 10, aggiornamento lento

Mentre l'aggiornamento di aprile ha misurato la maggiore velocità di rollout, come update di Windows 10, ora l’approccio è più cauto.

L’azienda sta intenzionalmente rallentandone l’implementazione per avere modo di studiare con maggiore attenzione i dati sulla “salute” dei dispositivi.

Microsoft offrirà l’October Update di Windows 10 agli utenti attraverso Windows Update quando i dati mostreranno che tutto è pronto. Se viene rilevato che il dispositivo potrebbe avere un problema, come un'incompatibilità software, l'aggiornamento non sarà installato finché il problema non verrà risolto.

Ciò, anche mediante la verifica manuale degli aggiornamenti, per evitare agli utenti di incorrere in problemi noti. Agli utenti esperti che provano a installare l'aggiornamento in anticipo con la verifica manuale, Microsoft comunica che la disponibilità sarà lenta e graduale. Nel frattempo, l’azienda esegue un attento monitoraggio dei dati e del feedback.

Microsoft ha anche reso noto di avere in programma di aggiungere una dashboard dello stato degli aggiornamenti di Windows, nel prossimo anno. La dashboard sarà utile per fornire ulteriori informazioni su eventuali problemi relativi all’update. Per l’aggiornamento corrente di ottobre, informazioni aggiornate saranno fornite nella pagina di cronologia degli update di Windows 10, a questo indirizzo.

L’approccio di Microsoft alla qualità

Un inciampo così clamoroso da parte di Microsoft, con l’update di Windows 10 che viene ritirato e ripreso, lentamente, dopo un mese, ha fatto sorgere diversi interrogativi. Michael Fortin, Corporate Vice President Windows di Microsoft, ha pubblicato un post sul blog per offrire delle risposte.

Fortin stesso sottolinea come sia stata la prima volta nella storia del “Windows as a Service" di Windows 10 che sia stata intrapresa un'azione del genere. E pertanto ha voluto condividere con gli utenti una descrizione di come Microsoft lavora per migliorare continuamente la qualità di Windows e l’approccio Windows as a Service.

Un apprezzabile impegno a essere più trasparenti, da parte di Microsoft. Che non sarà una tantum: questo intervento sul blog è il primo di una serie di approfondimenti sul lavoro svolto su Windows. Il post di Michael Fortin è consultabile a questo indirizzo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome