Windows 10

Dopo il passaggio attraverso le Release Preview all’interno dei “confini” dell’Insider Program, Microsoft ha reso disponibile il nuovo aggiornamento a Windows 10 versione 1903 May 2019 Update.

Come era avvenuto a seguito del tribolato rilascio del Windows 10 October Update versione 1809, Microsoft adotta ora, anche per la nuova versione, un approccio prudente e graduale all’aggiornamento.

Inoltre, la società di Redmond ha apportato dei cambiamenti all’intera esperienza di aggiornamento di Windows 10, offrendo agli utenti un ventaglio più ampio di opzioni di controllo e personalizzazione, e un livello maggiore di trasparenza.

  L’aggiornamento di maggio ha vissuto una lunga fase di preview nell’ambito dell’Insider Program: anteprime che, rassicura Microsoft, hanno fornito dati e feedback positivi.

Pertanto, l’azienda ha deciso di rendere disponibile generalmente al pubblico l’update di Windows 10 di maggio. Come dicevamo, non necessariamente tutti gli utenti vedranno subito l’aggiornamento: Microsoft sta adottando un approccio misurato e a fasi, che consente all’azienda di studiare i dati sulla stabilità del software man mano che  la disponibilità tramite Windows Update aumenta. Ciò, per evitare che eventuali problemi possano incidere immediatamente su larga scala e per poter analizzare con cura l’andamento degli aggiornamenti nelle più svariate configurazioni.

Windows 10, update con rilascio graduale

Al momento, l'aggiornamento di maggio 2019 dovrebbe essere ancora disponibile solo per gli utenti che desiderano installare l'ultima versione ed eseguono manualmente l’operazione. È possibile verificare la disponibilità dell’update, aprendo Impostazioni  > Aggiornamento e sicurezza > Windows Update e selezionando Verifica disponibilità aggiornamenti. A quel punto, se l'aggiornamento viene visualizzato, è possibile scaricarlo e installarlo manualmente.

Per avere accesso a questa funzione è necessario disporre di Windows 10 versione 1803 o versione 1809 che abbia anche anche l’aggiornamento del 21 maggio (o successivo) installato.

Quando il sistema di distribuzione rileva che l'aggiornamento di Windows 10 di maggio 2019 è pronto per un determinato dispositivo, Windows Update lo visualizza. Per i dispositivi Windows 10 che si trovano, o si approssimano, alla fine del servizio, avvisa Microsoft, Windows Update avvierà automaticamente il feature update. Ciò, spiega l’azienda, affinché tali dispositivi rimangano supportati e ricevano gli aggiornamenti mensili che sono fondamentali per la sicurezza dei device stessi e degli interi ecosistemi.

L'aggiornamento di Windows 10 aprile 2018 (versione 1803) raggiungerà lo stadio di end of service il 12 novembre 2019 per le edizioni Home e Pro, informa Microsoft. A partire dal prossimo mese di giugno, l’azienda inizierà ad aggiornare i dispositivi su cui è in esecuzione l’April 2018 Update o versioni precedenti di Windows 10, per garantire di poter continuare a fornire gli aggiornamenti di sicurezza e i miglioramenti.

Questo processo di rollout, spiega Microsoft, è basato sul machine learning e viene avviato diversi mesi prima della data di end of service, per assicurare un tempo adeguato per un processo di aggiornamento regolare.

Microsoft ha già reso disponibile una casistica di problemi conosciuti, consultabile nel documento di supporto a questo link: è consigliabile verificare prima di procedere all’aggiornamento.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome