Un progetto su quattro non è abbastanza, secondo Gartner

I responsabili It delle aziende dovrebbero smettere di lavorare unicamente sul 25 % dei loro progetti, se vogliono davvero realizzare un ritorno degli investimenti.

È troppo poco uno su quattro. Questo è il monito in arrivo dai risultati dell'ultima analisi di Gartner, monito rivolto ai direttori It delle aziende, spesso concentrati unicamente sul 25 % dei loro progetti. Uno su quattro, appunto, e per Gartner non è abbastanza, se si vuole arrivare a un realistico ritorno sugli investimenti realizzati. Secondo la società di ricerche, i due/terzi dei principali investimenti tecnologici non raggiungono gli obiettivi, e nell'attuale clima di instabilità economica e di riduzione dei budget, la credibilità del mondo It è a rischio. «È importante adottare chiaramente una serie di parametri su come dimostrare il valore commerciale dell'Information Technology», sostiene John Mahoney, vice presidente di Gartner; «se questo non succede, si può incorrere in tre gravi rischi: la diminuzione dl valore commerciale dell'It, la valorizzazione del ruolo dell'It e l'instabilità delle carriere degli operatori anziani».

Secondo Mahoney, il tradizionale approccio ai progetti It, che richiedono tipicamente una certa quantità di tempo per creare un dettagliato business case prima di cominciare a operare, non è più appropriato: «Le circostanze cambiano rapidamente nella tecnologia e nell'economia», spiega il vice presidente del Gruppo, «e il miglior modo di affrontare questa situazione è adottare la filosofia contraria a quella, ormai antiquata, secondo cui 'ho iniziato, quindi devo finire'. Si può fare un uso molto migliore del tempo e delle risorse a disposizione dando il via a un progetto e rivedendolo dopo un po', per decidere se sia il caso o meno di proseguire». Così, la revisione dei progetti dovrebbe avvenire entro 60 giorni dalla loro partenza, per stabilire realisticamente se si possa conseguire un ritorno da essi.

Nei prossimi due anni, in base a queste analisi di Gartner, le aziende dovrebbero dunque bloccare un quarto dei loro progetti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here