Un bus front-side più veloce per gli xSeries di Ibm

Big Blue potenzia la linea di eServer integrando il chip ultra-veloce Pentium 4 di Intel e i processori Xeon.

12 febbraio 2003 Saranno più veloci e potenti gli eServer xSeries di Ibm. L'azienda di Armonk, New York, ha infatti dato il via all'integrazione dei processori Intel Pentium 4 e Xeon nella propria linea di sistemi, così da offrire all'utenza, secondo le dichiarazioni dei responsabili di Big Blue, la possibilità di realizzare maggiori programmi di consolidazione, abilitando i server ad effettuare i processi di lavoro in maniera più veloce e riducendo così molte delle necessità aziendali. I sistemi a processore singolo x205 e x350 saranno equipaggiati con chip Pentium 4 a 2.8 GHz; i server a due processori x225, x235, x335 3 x345 saranno invece aggiornati con i chip Xeon a 2.6 e 2.8 Ghz. Secondo quanto comunicato da Jeff Banck, responsabile della linea di eServer xSeries, l'annuncio ufficiale delle implementazioni dovrebbe aver luogo la prossima settimana, nel corso del PartnerWorld di New Orleans. I processori da 2.8 Ghz offriranno dunque un bus front-side più veloce (533 MHz) rispetto agli attuali modelli. Come risultato, le prestazioni applicative dovrebbero registrare un incremento fino al 20 per cento. “Il bus front-side”, spiega Benck, “è il veicolo attraverso cui i dati scorrono fra ikl processore e i suoi vari componenti, come memoria e chip set. Avere una maggiore velocità del bus front-side più veloce significa disporre di un più dinamico processo delle transazioni”. A partire dalla prossima settimana saranno dunque disponibili l'x205, l'x225 e l'x345 con i nuovi processori, mentre si prevede che gli altri modelli saranno lanciati nei primi giorni di Marzo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here