Home Digitale ThoughtRiver, la trasformazione digitale arriva negli uffici legali

ThoughtRiver, la trasformazione digitale arriva negli uffici legali

ThoughtRiver è una startup con sedi nel Regno Unito e a Singapore che ha come mission quella di supportare le aziende nella trasformazione digitale dei loro dipartimenti legali.

La società ha sviluppato un’applicazione di pre-screening dei contratti che è progettata per automatizzare le decisioni di routing e prioritizzazione nelle funzioni legali delle grandi aziende i cui uffici sono sempre molto indaffarati. Si tratta dunque di una tecnologia di automazione dei processi legali per i dipartimenti aziendali.

La tecnologia di automated contract review di ThoughtRiver è ideata per risolvere alcuni problemi che rallentano il lavoro dei team legali, sia interni sia di studi indipendenti esterni, e dei dirigenti aziendali. Tra questi, gli sviluppatori ne evidenziano in particolare uno: il fatto di non sapere su quale parte di un contratto concentrarsi senza leggerlo tutto.

ThoughtRiver

Il sistema di revisione automatica dei contratti di ThoughtRiver ha l’obiettivo, pertanto, di accelerare questo processo mediante una verifica del contratto, rispondendo a domande legali chiave e quindi fornendo consigli dettagliati e guidando gli utenti attraverso la fase di remediation all’interno di Microsoft Word.

L’azienda ha denominato questo processo automatizzato “intelligent contract pre-screening” per un motivo molto semplice: la tecnologia si basa sull’intelligenza artificiale.

La tecnologia di pre-screening creata da ThoughtRiver funziona innanzitutto implementando un sofisticato motore di elaborazione del linguaggio naturale (NLP, Natural Language Processing) e di machine learning, sviluppato in collaborazione con l’Università di Cambridge (dove c’è una delle sedi dell’azienda). Questo passaggio permette di capire il significato delle parole all’interno di un accordo.

Il passo successivo prevede di rispondere a migliaia di domande legali facendo leva sul framework Lexible di ThoughtRiver, con l’obiettivo di costruire un quadro dettagliato degli obblighi e dei diritti all’interno del contratto.

ThoughtRiver

Il framework di descrizione dei contratti Lexible, sviluppato dagli avvocati di ThoughtRiver e da partner esperti di settore, è un’ontologia di proprietà basate sul significato che, combinate, incapsulano la complessa logica giuridica e le relazioni presenti in un accordo: il framework comprende migliaia di singole domande che insieme creano un quadro granulare di obblighi e diritti all’interno di un documento.

Tutti questi dati vengono poi riassunti in consigli chiari e attuabili che vengono quindi mostrati agli utenti all’interno di un’applicazione web o, se lo preferiscono, direttamente in Microsoft Word, per facilitare la correzione e i commenti.

Maggiori informazioni sulla soluzione di ThoughtRiver sono disponibili sul sito dell’azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php