HTC Exodus non è ancora disponibile al momento, ma l’azienda ne ha preannunciato l’imminente arrivo sul mercato.

Il programma di early access dovrebbe aprirsi entro questo trimestre. Entro la fine del trimestre potrebbero essere resi noti i prezzi dello smartphone. La disponibilità potrebbe concretizzarsi entro la fine dell’anno. L’esatta tempistica non è però stata ancora ufficializzata.

Il primo annuncio che HTC era al lavoro su uno smartphone basato su blockchain risale a maggio. L’annuncio di un progetto importante e ambizioso: il primo telefono al mondo basato su blockchain. Un progetto che si concretizza nel prodotto e non solo. La visione di HTC è di Exodus collocato al centro della “Internet decentralizzata”.

HTC Exodus al servizio della sicurezza

La blockchain fa pensare immediatamente alla crittografia e alla sicurezza. HTC Exodus viene proposto come strumento per riprendere il controllo sulla propria identità e sui propri dati personali. In un periodo in cui questi temi sono al centro del dibattito pubblico. Basti pensare al recente potenziamento delle direttive sulla privacy. E alla, molto discussa, proposta di direttiva UE sul copyright.

HTC ExodusHTC Exodus è quindi un telefono progettato con l’obiettivo di espandere l’ecosistema blockchain. Focalizzato sulle applicazioni decentralizzate e sulla sicurezza, Exodus include un sicuro portafoglio cold storage. Sulle caratteristiche hardware del dispositivo, HTC non ha però finora fornito dettagli. Né sul design, se è per questo: non sono state ancora pubblicate foto del prodotto.

Sono state annunciate invece alcune collaborazioni in corso con altre aziende. HTC ha infatti stretto una partnership con Cryptokitties, probabilmente il più famoso gioco NFT basato sulla blockchain. La partnership riguarda la sua distribuzione esclusiva su alcuni dispositivi HTC selezionati, a partire da HTC U12+. Nelle intenzioni di HTC, è il primo passo per la creazione di una piattaforma di distribuzione delle DApps (app decentralizzate). Per la costruzione di un marketplace non fungibile e un app store per i crypto gaming.

Altre due sono le partnership annunciate da HTC. La prima è con Animoca, distributore di Cryptokitties; la seconda con Bitmark, progetto di proprietà digitale basato sulla crittografia.

Anticipazioni e informazioni su HTC Exodus sono (e saranno sempre più) disponibili sul sito web dedicato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome