Tanto Linux e grid computing per il 10i di Oracle

Nella nuova versione del sistema ammiraglio per il database management, l’azienda focalizza la propria attenzione sulle tecnologie di clustering Linux e di elaborazione distribuita.

11 Aprile 2003 Non è ancora certo che il nuovo sistema ammiraglio di Oracle per la gestione dei database si chiamerà proprio 10i. Di sicuro, secondo quanto confermato da Mark Javis, responsabile marketing dell'azienda californiana di Redwood Shores, c'è che il nuovo sistema verrà lanciato ufficialmente nel prossimo Settembre. E che implementerà il clustering Linux e le tecnologie di grid computing.

Il nuovo 10i è stato infatti sviluppato per supportare cluster Linux di grosse dimensioni in un ambiente grid, e presenterà una serie di caratteristiche, secondo Javis, in grado di esprimere tutte le potenzialità della tecnologia del Pinguino, come attualmente nessun'altra piattaforma è in grado di fare.
L'attenzione di Oracle viene dedicata allo sviluppo di tecnologie che permettano il time-sharing delle applicazioni, la disponibilità on-demand delle risorse, nonché la capacità di aggiornare e aggiungere nuovi sistemi alle griglie di cluster senza interromperne l'attività. Analogamente a quanto avviene per il Cluster File System, un'altra recente implementazione al database Oracle, tali tecnologie saranno inizialmente disponibili all'interno di Oracle, per essere successivamente rilasciate anche alla comunità open source. Cfs (Cluster File System), spiega Javis, fu sviluppato e distribuito come un prodotto open source, ma in seguito fu rilasciato su altre piattaforme; le nuove caratteristiche, sebbene disponibili per Oracle su tutti i sistemi operativi supportati, opereranno in maniera ottimale con Linux, che non include funzionalità concorrenti. Da ricordare, infatti, le complicazioni registrate nel far girare Cfs su Windows, che integra le proprie tecnologie di Cluster Service.

Cfs rappresenta infatti un settore del database su Windows, ma su Linux è una parte del sistema operativo. Javis sottolinea inoltre che Cluster File System è progettato per semplificare la gestione di Oracle9i Real Application Clusters, ma per i cluster Linux si renda necessaria una più massiccia implementazione di tecnologie: quando si inizia a clusterizzare i sistemi Intel Linux occorre saper gestire tali sistemi, ma gli strumenti attualmente a disposizione per fare ciò sono ancora praticamente inesistenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome