Sun conferma il rosso e perde altri manager

Come preannunciato nei giorni scorsi, un’altra trimestrale in rosso per l’azienda, mentre non si arresta l’esodo dei manager.

16 aprile 2004 Nessuna sorpresa, perchè il dato era stato ampiamente
annunciato nei giorni scorsi, in concomitanza con l'annuncio dell'accordo
raggiunto con Microsoft.
Il terzo trimestre d'esercizio per Sun
Microsystems
si chiude con una perdita di 760 milioni di
dollari
, segnando così il dodicesimo quarter consecutivo in
rosso per l'azienda.
Scivolano anche le vendite che, ferme a 2,65
miliardi di dollari, registrano un calo del 5% rispetto al pari periodo
dell'anno precedente.
Ma se l'annuncio delle perdite non arriva inatteso,
decisamente più scalpore ha fatto la notizie di nuove dimissioni
nell'assetto manageriale della società.
Se ne vanno Mark Tolliver,
chief marketing e strategy officer, e Neil Knox, executive vice president
volume systems products, mentre Clark Masters, executive vice president high end
server gropu lascia l'incarico e sta cercando un'altra posizione sempre
all'interno della struttura Sun.
Un piccolo terremoto, in qualche modo
preannunciato dalla promozione di Jonathan Schwartz a chief operating officer,
dalle dimissioni di Rich Green nei giorni scorsi  e dall'annuncio di
ulteriori 3.000 tagli nella struttura operativa della società.
E' una azienda
che sta riesaminando a fondo la propria organizzazione e la propria struttura e
che forse avrà bisogno di ben più di 3.000 tagli e ben più dei 1.600 milioni di
dollari di Microsoft per ritrovare la propria strada.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here