Sorpresa, si prevede una crescita per il lavoro IT

Uno studio Idc per Microsoft prevede 5,8 milioni di nuovi posti a contenuto tecnologico. Cloud computing, software e mercati locali i fattori di sviluppo.

Secondo uno studio commissionato da Microsoft a Idc, nei prossimi quattro anni nell'It mondiale si creeranno impieghi a un tasso superiore di tre volte rispetto a quello del mercato globale del lavoro, cioè del 3% annuo.

Un esito sorprendente, di timbro anticiclico se confrontato ad altri rapporti o stime (Assinform ad esempio prevede 20.000 posti in meno in Italia), che evidenzia come la spesa It mondiale, che quest'anno sarà di 1.400 miliardi di dollari, per il 2013 sia destinata a salire a 1.700, accompagnata in ciò dalla creazione di 5,8 milioni di posti di lavoro e di 75mila nuove società It. Idc stima che attualmente nell'Information technology mondiale lavorino 35,6 milioni di persone.

Dalla casa di Redmond, che ha sponsorizzato lo studio a fini di lobby presso le autorità governative, si fa notare che sono quantomai propizi gli investimenti nella macroarea cosiddetta Stem (science, technology, engineering, mathematics), perché è li che si sente la carenza di competenze.

In campo strettamente tecnologico, la necessità è di avere nuove teste dedite al software. E la convenienza ci sarebbe. Dallo studio, infatti, emerge che per ogni dollaro di vendite ricavato da Microsoft, l'ecosistema di partner della società ne ottiene 8,7. Motivo per cui la stessa comunità pensa di investire, nel breve, per sviluppare le opportunità locali.

A tal proposito, è interessante notare che il lavoro di Idc indica le aree del Centro ed Est Europa come quelle a maggior tasso di crescita.

Relativamente a tale scenario, lo studio fa emergere che su 100 posti di lavoro It, attualmente ben 42 hanno a che fare con Microsoft, fra persone che mantengono software e che producono beni e sistemi su cui girano soluzioni di Redmond.

Sempre per il 2013 il mercato relativo alle soluzioni cloud è stimato in crescita di 800 miliardi di dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome