Home Digitale Servizio Civile Digitale al via in Italia: servono mille volontari

Servizio Civile Digitale al via in Italia: servono mille volontari

È stato pubblicato oggi l’avviso che consentirà agli Enti iscritti all’Albo del Servizio Civile Universale di presentare programmi di intervento che permetteranno ai cittadini che ne hanno bisogno di ricevere supporto e formazione nell’utilizzo delle tecnologie e del digitale, con il coinvolgimento di giovani operatori volontari.

Il Servizio Civile Digitale è stato incluso anche nel PNRR, come una delle azioni del Piano Operativo della Strategia nazionale per le competenze digitali e del programma flagship NextGenerationEU “Reskill and Upskill”, prevedendone l’estensione e l’ampliamento nel triennio 2021-2023.

La tecnologia Next Generation in 30 interviste

Il progetto intende i far crescere le competenze digitali della popolazione e favorire l’uso dei servizi pubblici online.

Mille facilitatori digitali

Saranno 1000 gli operatori volontari che verranno formati e opereranno con il ruolo di facilitatori digitali nell’ambito dei progetti, presentati dagli Enti di Servizio Civile Universale, agendo sul territorio e negli spazi organizzati per assistere i cittadini che hanno bisogno di supporto nell’utilizzo delle tecnologie.

Al termine del servizio potranno veder riconosciute le competenze digitali acquisite tramite una specifica certificazione.

L’iniziativa è una delle azioni per lo sviluppo delle competenze digitali di base previste dai Ministri per le Politiche giovanili, Fabiana Dadone (“Non stiamo semplicemente innovando l’Italia, stiamo prendendo atto degli usi e costumi dei giovani italiani che non vedono l’ora di essere il braccio e la testa della società di domani”), e dell’Innovazione tecnologica e della Transizione Digitale, Vittorio Colao (“Non possiamo trascurare il capitale umano, abbiamo il dovere di rafforzare e incoraggiare le competenze perché grazie al digitale possiamo costruire una società più moderna e inclusiva“), nell’ambito della strategia Italia digitale 2026 e del Servizio Civile Universale, con l’obiettivo di investire sui giovani, sulla loro formazione e sul loro ruolo di cittadini attivi.

Consulta l’avviso

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php