Se Skype entra nel mondo di Cisco

L’italiana StoneVoice nel corso del Cisco Partner Summit 2007 ha lanciato SkyStone, un software per trasformare la competition che arriva dal mondo di Skype in opportunità. «Disponibile per i nostri partner dallo scorso maggio – ci spiega Christian Bon …

L'italiana StoneVoice nel corso del Cisco Partner Summit 2007 ha lanciato SkyStone, un software per trasformare la competition che arriva dal mondo di Skype in opportunità.

«Disponibile per i nostri partner dallo scorso maggio - ci spiega Christian Bongiovanni, Ceo di StoneVoice -, SkyStone permette di gestire un certo numero di account Skype sui pc per ricevere ed effettuare telefonate attraverso un telefono Ip, gira su server qualsiasi senza requisiti particolari. Il numero di account - continua il manager - dipende dalle licenze acquistate. Al momento è possibile gestire fino a 12 chiamate su una singola macchina anche scalabile a due».

I benefici, ci spiega il manager dell'azienda di Santo Stefano Ticino (Mi), sono molteplici. «Prima di tutto - afferma Bongiovanni -, oltre al risparmio in costi telefonici, se ne aggiungono altri di gestione. Con SkyStone, infatti, non devo più avere gli account Skype installati sui pc aziendali con tutti i problemi di sicurezza e produttività correlati. Inoltre, sono in grado di fornire un numero locale ai miei clienti internazionali direttamente dal centralino della sede principale, senza dover attivare alcun abbonamento».

Presente attraverso partner negli Stati Uniti e in Sud America, ma anche in Medio Oriente, Africa e Russia (grazie al distributore Comptek, con il quale è stato recentemente siglato un accordo), StoneVoice in Italia ha attivi accordi con Computer Gross, Tech Data, Ingram Micro e Asit (l'unico distributore che non gravita in orbita Cisco - ndr). I margini vanno nell'ordine del 30% per i rivenditori, del 20% per i distributori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here