Home Prodotti Networking e TLC Rete unica: Sky, Vodafone e Wind Tre chiedono vera neutralità

Rete unica: Sky, Vodafone e Wind Tre chiedono vera neutralità

Gli amministratori delegati di Sky Italia, Vodafone e Wind Tre, vogliono accelerare la diffusione della tecnologia FTTH, Fiber-to-the-home, in tutto il Paese ma con garanzia di neutralità e senza un’integrazione verticale.

Gli amministratori delegati di Sky Italia, Maximo Ibarra, di Vodafone Italia, Aldo Bisio, e di Wind Tre, Jeffrey Hedberg, hanno espresso questa posizione nel contesto di un incontro gli amministratori delegati di Cassa depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo, e di Tim, Luigi Gubitosi, in merito al progetto per la realizzazione di una rete unica di telecomunicazioni via fibra ottica in Italia.

I tre amministratori delegati auspicano che il progetto di rete unica possa svilupparsi in maniera coerente con le premesse, ossia dando vita a un operatore non verticalmente integrato (ossia non coinvolto nel possesso della rete e nella distribuzione dei servizi sulla rete stessa) e quindi capace di garantire condizioni di neutralità e indipendenza rispetto a tutti gli operatori.

Se questa prospettiva riuscirà a essere implementata con effettive garanzie di indipendenza della infrastruttura, secondo gli amministratori delegati di Sky, Vodafone e Wind Tre una rete FTTH capillare contribuirebbe alla competitività del sistema Paese e porterebbe strumenti di connettività all’avanguardia nelle case dei cittadini italiani.

Leggi i precedenti articoli

FiberCop, qual è lo stato dell’arte della rete unica italiana

Rete unica in fibra ottica al via in Italia

Sky, Vodafone e Wind: rete unica sì, ma indipendente

Il governo italiano approva la rete unica in fibra ottica Tim-Cdp

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php