Home Prodotti Networking e TLC Il governo italiano approva la rete unica in fibra ottica Tim-Cdp

Il governo italiano approva la rete unica in fibra ottica Tim-Cdp

Dopo la notizia dell’accordo raggiunto fra Tim e il fondo infrastrutturale americano Kkr, anche dal governo italiano arriva luce verde per il progetto FiberCop, la newco di Tim e Cdp che dovrebbe gestire la futura rete unica in fibra ottica italiana.

Il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli dopo il vertice di odierno che ha visto coinvolti i vertici di Cdp, il governo e i leader della maggioranza, ha dichiarato ad Adnkronos che «il dialogo tra Tim e Cdp è il primo passo di un percorso verso una società delle reti e delle tecnologie a governance pubblica, che dovrà essere oggetto di monitoraggio costante da parte del Governo affinché si raggiunga l’obiettivo finale: colmare il gap infrastrutturale del nostro Paese e garantire a cittadini e imprese l’accesso ai servizi digitali»

Come largamente previsto, è proprio il tema della governance della futura rete unica ad essere al centro di complesse manovre economiche e politiche. La gestione della rete digitale fa gola a tutti gli attori in campo, per ragioni diverse ma con uguale forza.
Impossibile non notare la netta accelerazione cui stiamo assistendo: è di oggi anche l’annuncio della partnership fra Tim e Tiscali, segno che per le telco i tempi sono maturi per fare le mosse decisive verso la creazione della rete unica in fibra ottica.
Sebbene sia ancora presto per fare riflessioni definitive sul tema, siamo certi fin d’ora che le novità non sono certo terminate, anche e sopratutto in vista dell’importante Cda di Tim previsto per il 31 di agosto: dopo quella data è lecito attendersi ulteriori ed importanti sviluppi per la trasformazione digitale italiana, affamata di nuove tecnologie per la ripartenza.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php