Qualcosa in più di una partnership fra Bea e Borland

Le due società hanno raggiunto un accordo in base al quale sarà prodotta e commercializzata una versione di JBuilder ottimizzata per WebLogic Platform. A monte del riscontro produttivo, tuttavia, sembra aprirsi la via a un’intesa allargata anti-Ibm.

Bea e Borland hanno raggiunto un accordo, secondo il quale lanceranno e commercializzeranno una versione della popolare suite JBuilder ottimizzata per Bea WebLogic Platform. Il prodotto, JBuilder, Bea WebLogic Enterprise Edition, supporterà lo sviluppo delle applicazioni Java e la distribuzione delle caratteristiche tipiche della piattaforma di Bea. L'integrazione migliorerà la facilità d'utilizzo e permetterà alle future versioni del prodotto di Borland potranno di essere lanciate velocemente, appena Bea rilascerà le nuove versioni della WebLogic Platform.

Le due aziende hanno un comune concorrente: Ibm. Per questo, Borland contribuisce con strumenti per Java 2 Enterprise Edition (J2Ee), mentre Bea fornisce un prodotto per lo sviluppo dei servizi Web, un application server e stack software di integrazione e portale, contro la piattaforma IbmWebSphere. L'integrazione della prima versione di JBuilder, Bea WebLogic Enterprise Edition, includerà un'ampia distribuzione, offerta in WebLogic Server 7.0, riducendo il tempo tra lo sviluppo e la distribuzione delle applicazioni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here