Project Aero, la realtà aumentata per sviluppatori e designer

Adobe ha condiviso un’anteprima di Project Aero, uno strumento di authoring per la realtà aumentata.

Project Aero è un sistema multi-piattaforma che consentirà ai designer di creare esperienze immersive di augmented reality. Esperienze in cui il mondo fisico e quello digitale si fondono senza soluzione di continuità.

In paricolare Adobe si dimostra molto attenta all’evoluzione della realtà aumentata sulle piattaforme di Apple. L’azienda ha confermato che, in collaborazione con Apple e Pixar, aggiungerà il supporto per il formato usdz alla Creative Cloud. I designer potranno dunque creare contenuti AR con Photoshop CC e Dimension CC.

E potranno convertire tali contenuti in usdz in modo che possano essere fruiti nativamente sui device di Apple. Adobe sottolinea come Apple stia creando una piattaforma d’eccellenza e di riferimento per la realtà aumentata. È quindi naturale una collaborazione con Cupertino per abilitare designer e utenti a queste nuove tecnologie.

Per quanto riguarda l’attività professionale di creazione dei contenuti, è qui dove l’esperienza Adobe entra in gioco. Lo sviluppo di contenuti AR, spiega Adobe, richiede una combinazione di creatività e competenze tecniche.

Realtà aumentata per sviluppatori e creativi

Project Aero offrirà un sistema pensato per entrambi, sviluppatori e creativi. Consentirà loro di costruire scene AR che sfruttino ARKit di Apple. I designer potranno creare in modo semplice contenuti immersivi da trasportare in Xcode per un ulteriore sviluppo e finalizzazione.

Una prima anteprima si è tenuta all’evento The Festival of the Impossible, in cui Adobe ha collaborato con quindici artisti. Molto altro si saprà, promette l’azienda, in occasione della conferenza Adobe MAX, che si terrà in autunno.

Maggiori informazioni su Project Aero sono disponibili sul sito dedicato. Qui è anche possibile registrarsi per richiedere un “early access” a Project Aero.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here