L'European Processor Initiative (EPI) è un progetto co-fondato dall’Unione Europea che ha come scopo il design e l’implementazione di una roadmap per una nuova famiglia di processori europei per l’high performance computing, l'extreme scale computing, i Big Data ad alte prestazioni e una gamma di applicazioni emergenti.

L'European Processor Initiative (EPI) è un tassello cruciale della strategia europea exascale e ha ora raggiunto il primo importante traguardo: ha infatti consegnato il suo primo progetto architetturale alla Commissione europea, oltre ad aver annunciato nuovi partner.

Il consorzio EPI si dichiara soddisfatto che, a circa sei mesi di distanza dalla partenza, il progetto avviato lo scorso dicembre abbia già consegnato i suoi primi design, completando con successo la prima milestone. Il progetto sarà la pietra angolare dei piani strategici dell'UE nell’high performance computing: inizialmente ha riunito 23 partner provenienti da 10 Paesi europei, ai quali si sono ora aggiunti tre nuovi membri.

La strada europea per l’high-performance computing

Il consorzio EPI intende portare sul mercato un microprocessore a bassa potenza e garantire che le competenze chiave per il design dei chip di fascia alta rimangano in Europa. A finanziare il progetto è il programma Horizon 2020 dell'Unione europea, con uno speciale Framework Partnership Agreement.

Il consorzio comprende esperti in tutte le aree rilevanti per un obiettivo così importante: la comunità di ricerca in high-performance computing, i principali centri di supercalcolo, il sistema informatico, il settore automotive e del silicio, nonché i potenziali utilizzatori scientifici e industriali. Attraverso un approccio di co-design, EPI progetterà e svilupperà il primo sistema europeo HPC per i mercati high-performance computing e automobilistico attraverso diversi stream operativi.

Grazie a queste nuove tecnologie sviluppate in Europa, i ricercatori europei del mondo accademico e di quello industriale saranno in grado di accedere a sistemi HPC con livelli elevati di prestazioni nonché efficienti dal punto di vista energetico. Ciò contribuirà alla leadership scientifica dell'Europa, alla competitività industriale, al know-how e alle capacità ingegneristiche.

Il consorzio EPI prevede di fornire due generazioni di famiglie di processori, con future famiglie a seguire. La progettazione architetturale delle famiglie di processori EPI garantirà che i singoli processori soddisfino requisiti specifici per un particolare segmento di mercato.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell’European Processor Initiative, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome