Peoplesoft, il costo del cambio di ceo

Il licenziamento di Craig Conway costa a Pleasanton 4,2 milioni di dollari: 3,2 all’ex-ceo, 1 a quello nuovo.

Una resa dei conti costosa, per PeopleSoft, quella con Craig Conway, l'ex-ceo, licenziato senza giusta causa dal board della società.


Da Pleasanton, infatti, dovranno sborsare 3,2 milioni di dollari come liquidazione di salari e bonus e garantire per due anni la copertura assicurativa a Conway e famiglia, o perlomeno fino al momento in cui l'ex-ceo di PeopleSoft non troverà un altro lavoro.


Al costo dell'operazione licenziamento, motivata da una sopraggiunta inadeguatezza a fronteggiare le insidie del mercato e, soprattutto a rispondere agli offensivi attacchi di Oracle, va agigunto anche quello dello stipendio del successore di Conway, David Duffield, che percepisce 1 milione di dollari all'anno.


Fissata anche la liquidazione per l'altro licenziato eccellente, Ram Gupta, l'ex responsabile dei prodotti e delle tecnologie: circa un milione di dollari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here