Oracle-PeopleSoft, offerta non adeguata

Non sufficienti 21 dollari per azione. E dopo Conway se ne va anche Gupta.

PeopleSoft intende resistere ancora all'offerta di acquisto da parte di Oracle. La società, infatti, ha dichiarato per bocca del suo direttore George Battle che difficilmente gli azionisti saranno disposti ad accontentarsi dei 21 dollari per azione messi in palio dalla casa di Larry Allison. Per quella cifra, ha sottolineato Battle, possonono venderle sul mercato.


Già qualche tempo fa, la società di Pleasanton ha fatto capire che averbbe potuto aprire la porta a Oracle solo se questa avesse alzato l'offerta. Ipotesi che, per ora, Oracle sembra scartare.


Nel frattempo, PeopleSoft registra un'altra importante dipartita. Dopo l'ex Ceo Craig Conway, ora è la volta di Ram Gupta, executive vice president per prodotti e tecnologia della società. Non sono noti al momento i motivi della fuoriuscita. Gupta è noto per essere stato il principale artefice del consolidamento del portolio di applicazioni PeopleSoft, dopo l'acquisto di Jd Edwards.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here