Home Apple Parallels Remote Application Server 18.1, supporto nativo per Apple M1

Parallels Remote Application Server 18.1, supporto nativo per Apple M1

Per dare un’esperienza migliore sia agli utenti finali sia agli amministratori IT, Parallels ha aggiornato il proprio Remote Application Server (Ras) con nuove funzioni di produttività e gestione per consentire ai dipendenti di lavorare in modo semplice e sicuro ovunque si trovino.

Tra i clienti Parallels Ras esistenti, la mole del lavoro da remoto a seguito della pandemia del 2020 ha indotto un aumento del 200% dell’utilizzo del Pc remoto, consentendo alle aziende di sfruttare il loro investimento iniziale utilizzando l’hardware Pc presente negli uffici chiusi.

Parallels RAS 18.1 offre una funzionalità self-service che consente agli utenti di eseguire in sicurezza la propria registrazione, eliminando così molta della pressione che ricade sugli amministratori IT che ricevono numerose richieste di aggiungere manualmente PC remoti.

I Pc da remoto vengono aggiunti automaticamente a Parallels Ras come un desktop pubblico, nella posizione desiderata, con filtri utente specifici preconfigurati.

La funzionalità può essere utilizzata dagli amministratori per registrare automaticamente i PC remoti per conto degli utenti.

In questo modo viene ridotto il carico IT e viene velocizzato il processo di acquisizione per offrire ai dipendenti un efficiente accesso remoto alle postazioni di lavoro in ufficio.

Parallels Ras 18.1 sfrutta i dettagli avanzati della sessione (aggiunti alla versione 18.0), per risolvere le difficoltà di gestione delle sessioni indipendentemente dal metodo di distribuzione.

Con diversi utenti che richiedono sessioni host con carichi di lavoro differenti (ad esempio, sessioni host con desktop remoto, infrastruttura desktop virtuale (VDI), PC remoto tramite VDI o Azure Virtual Desktop), gli amministratori possono ora visualizzare tutte le sessioni utente in una console unica.

È stata inoltre resa disponibile una nuova visualizzazione delle risorse che mostra esattamente le risorse pubbliche in esecuzione in queste sessioni.

Queste capacità, associate alle metriche delle sessioni avanzate, aiutano a migliorare l’efficacia della gestione. Gli amministratori e gli help desk possono utilizzare questa migliore visibilità insieme a una nuova funzione di ricerca e filtraggio per capire meglio cosa sta succedendo in una sessione e intraprendere azioni per ridurre i tempi di inattività, migliorando l’esperienza utente grazie a una risoluzione più rapida dei problemi.

Supporto del nuovo chip Apple M1

Parallels Ras 18.1 continua a introdurre nuove funzionalità all’integrazione esistente di Azure Virtual Desktop, disponibile a partire dalla versione 18, che consente ai clienti di passare velocemente al cloud e beneficiare dei servizi cloud e degli ambienti ibridi.

Da sottolineare il fatto che Parallels Client per macOS è stato aggiornato e ottimizzato per essere eseguito a livello nativo sui dispositivi Mac con chip Apple M1 e processori Intel allo scopo di migliorare le prestazioni degli utenti Mac.

Altre funzionalità riguardano l’aggiornamento dinamico della risoluzione della sessione, il controllo bidirezionale degli appunti e del trasferimento file, la configurazione dettagliata dell’autenticazione a più fattori, la manutenzione delle risorse pubblicate, il supporto di Yubico – YubiKey (PIV) in Parallels Client per Windows.

Provare Parallels Ras 18.1

Parallels offre una versione di prova gratuita per 30 giorni completa di tutte le funzionalità di Parallels Ras 18.1, comprese 50 licenze per utenti simultanei.
Parallels Ras offre una licenza utente simultanea a 99,99 euro all’anno per un costo di acquisizione, supporto e formazione inferiore, con funzionalità complete fin dall’inizio, tra cui un bilanciamento del carico e supporto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php