PalmSource nell’incertezza

La società chiude il primo trimestre in recupero, ma il ritiro di Sony dal mercato statunitense mette in predicato i prossimi quarter.

24 settembre 2004 Chiaroscuri per PalmSource. Nel
primo trimestre del nuovo esercizio fiscale, chiuso alla fine di agosto, la
società ha messo a segno un fatturato di 18,2 milioni di
dollari
, in crescita rispetto ai 17,1 milioni del pari periodo
dell'anno precedente. Più contenute le perdite, nell'ordine dei 165.000
dollari, pari a 1 centesimo ad azione
, in sensibile recupero rispetto
ai 3,8 milioni di rosso dello scorso anno.
Per altro, se si escludono le
spese legate allo split da PalmOne, la società avrebbe registrato un utile di
765.000 dollari, pari a 5 centesimi ad azione.
Se dunque la situazione
attuale fa in qualche modo pensare a un recupero, la società mostra
preoccupazione rispetto al prosieguo dell'anno.
L'uscita di
Sony
dal mercato dei palmari statunitensi ha già influenzato i
risultati della prima trimestrale e non potrà non avere effetto anche sul resto
dell'anno.
La società parla in questo momento di incertezza. Da un lato il
ritiro di uno dei partner di riferimento, dall'altra lo sviluppo del comparto
degli smart phone: difficile prevedere con accuratezza l'andamento del
trimestre.
Per questo la società anticipa che nel secondo quarter il
fatturato potrebbe attestarsi intorno ai 18 milioni di dollari (con una
variazione possibile del 5% in più o in meno) con una perdita di 7 centesimi ad
azione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here