Bnp Paribas Cardif premia l’open innovation

Fino al 17 ottobre sono aperte le iscrizioni per partecipare al contest paneuropeo Open-F@b Call4Ideas 2016 tramite il quale Bnp Paribas Cardif, società assicurativa del gruppo Bnp Paripas, promuove lo spirito creativo e imprenditoriale. Si tratta di uno dei tanti esempi di Open innovation con le aziende che cercano all’esterno del proprio perimetro idee e talenti per i modelli di business del futuro. Il concorso premierà le tre idee più innovative sul tema della customer experience nel settore assicurativo e i vincitori,  con il supporto dei manager e dell’R&D interno della società, avranno la possibilità di realizzare un prototipo e di commercializzarlo in Italia o all’estero.

Isabella Fumagalli_AD BNP Paribas Cardif

Le aspettative verso un’ampia partecipazione sono alte anche perché in Italia il numero di start up innovative continua a crescere a ritmi sostenuti: a oggi risultano iscritte a livello nazionale 6.235 imprese (+21,2% rispetto a fine 2015). Il 13,2% è a prevalenza femminile mentre le start-up coordinate dagli under 35 sono il 21,6% del totale. Lombardia, Emilia-Romagna e Lazio sono le regioni principali per lo sviluppo delle aziende innovative che nel 75% dei casi operano nei servizi.

Oltre cento progetti

Quella di quest’anno è la terza edizione di Openf@b Call4Ideas che, come spiega Isabella Fumagalli, amministratore delegato di Bnp Paribas Cardif, “Dopo due anni di lavoro ha permesso di raccogliere più di 100 progetti. Abbiamo iniziato a cooperare con le start up su una decina di iniziative, in particolare nell’ambito della protezione della famiglia e della casa. Quest’anno abbiamo scelto il tema della customer experience perché non possiamo sottovalutare i nuovi trend di abitudini e consumo dei clienti digitali che ci portano necessariamente ad avere un rapporto diverso con il cliente finale”.
Le domande dovranno pervenire entro il 17 ottobre 2016 attraverso il seguente form http://www.insuranceup.it/it/call4ideas, dove sono disponibili anche il regolamento e l’informativa sulla privacy.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome