Nuove feature per Ibm WebSphere Portal

Template per settori verticali, apertura alle applicazioni di terze parti e integrazione in Content Manager le principali novità.

Ibm ha annunciato numerose nuove feature di integrazione per WebSphere Portal, core tecnologico della recente iniziativa Ibm, Dynamic Workplaces. Tra gli ampliamenti sono inclusi nuovi template portali per diversi settori verticali, l'integrazione del prodotto Ibm Content Manager in WebSphere Portal; e un framework per la vista delle applicazioni di application provider terze parti. La casa di Armonk lancerà i template e le interfacce su misura per comunità specifiche di utenti.

Una nuova caratteristica, denominata "Click-to-Action", permette ai portlet di vendor multipli di comunicare in modo intelligente tra loro. Inizialmente, Ibm indirizzerà i portal template alla comunità di sviluppo di software enterprise; e amplierà l'integrazione del portale con l'introduzione di un nuovo portlet framework (scaricabile dal Web) per la visione delle informazioni da applicazioni business quali Sap, PeopleSoft e Siebel.

Il framework consiste in portlet out-of-the-box per quei sorgenti che possono essere facilmente personalizzati. Si tratta del primo framework per portali stand-alone, basato su J2Ee che non richiede un hub di integrazione specifico o connettori specializzati per collegarsi alle applicazioni dei vendor. Infine, la società sta pianificando di fornire una maggiore integrazione di WebSphere Portal Web con Ibm Content Manager, permettendo agli utenti non tecnici di cercare, creare, memorizzare e pubblicare il contenuto di qualsiasi tipo di media di siti pubblici o privati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here