Nuova potenza analitica dalla QueryGrid di Teradata

Teradata_Appliance_2800È una significativa estensione dell’offerta quella annunciata da Teradata in occasione della Universe Conference 2015 svoltasi di recente ad Amsterdam, in Olanda.

Incentrato sui Big data e sugli sviluppi tecnologici che permettono l’adozione diffusa di analisi dei dati al servizio del processo decisionale, l’evento è stato occasione per annunciare sei nuove tecnologie Teradata QueryGrid.

Potenziate per coordinare l’uso di motori analitici e file system multipli in un ecosistema analitico strutturato, le ultime nate consentono all’utente di dedicarsi alle analisi di business affrontando quesiti complessi con dati eterogenei senza dover spostare manualmente i dati o imparare un nuovo linguaggio di programmazione.

Come parte dell’espansione delle capacità di QueryGrid, oltre a QueryGrid per Teradata-to-MapR, la cui data di rilascio è già stata fissata per la fine del primo semestre di quest’anno, Teradata ha presentato le già disponibili Teradata-to-Cloudera Distribution per Hadoop e Aster-to-Cloudera Distribution per Hadoop.
L’azienda focalizzata nelle soluzioni per l’analisi dei Big data e sulle applicazioni per il marketing ha, inoltre, annunciato la disponibilità a livello mondiale di QueryGrid per Teradata-to-Teradata e il potenziamento per supportare la Teradata-to-Hortonworks Data Platform.

A sua volta, è stato incrementato anche il Teradata Database con il Software-Defined Warehouse, che permetterà alle aziende di consolidare data warehouse multipli in un unico sistema, mentre la nuova funzionalità del Teradata Database denominata Secure Zones permetterà, entro la fine di giugno, di separare dati e gruppi di utenti per ogni entità consentendo così alle aziende di rispettare le leggi di sicurezza e privacy che limitano la presenza in un unico data warehouse di dati personali o la co-locazione dei dati provenienti da più entità di business o Paesi diversi.

Infine, ottimizzato per l’elaborazione in-memory veloce, il nuovo Teradata Data Warehouse Appliance 2800 (in foto) consente di raddoppiare lo spazio di archiviazione per i dati e la potenza analitica in un unico cabinet.
Una piattaforma analitica chiavi in mano, che può essere impiegata come data warehouse, data mart, sistema di disaster recovery o come ambiente di test o sviluppo.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here