Google Cloud retail

In occasione di NRF 2020, il più importante evento annuale del settore retail, organizzato dalla National Retail Federation e che ha luogo a New York, Google Cloud ha condiviso le novità sulle ultime soluzioni dell’azienda in ambito retail. 

In generale, nella visione di Google la tecnologia è il fulcro della trasformazione digitale e Google Cloud, evidenzia lo stesso Ceo Thomas Kurian sul blog di Google , lavora per supportare i retailer in tre modi importanti.

Innanzitutto, nell’accelerare la crescita delle revenue digitali e omnicanalepoi, nel diventare più customer-centric e data-driven; infine, fornendo soluzioni che aiutano a migliorare l’operatività.

Google Cloud retail 

Per quanto riguarda le novità, è in fase di pilot Google Cloud Search for Retail, che verrà reso disponibile in modo più ampio sul mercato nel corso dell’anno.

Questo nuovo strumento, potenziato dall'infrastruttura di Google Search e da tecnologie di intelligenza artificiale cloud all'avanguardia, consente ai retailer di effettuare ricerche sui prodotti venduti sui propri siti e app, dando la possibilità di far emergere i prodotti giusti al momento opportuno. 

Al giorno d’oggi, sottolinea ancora il Ceo di Google Cloud Thomas Kurian, i retailer stanno centralizzando sempre più i dati dei loro utenti nella piattaforma di data analytics BigQuery di Google, e quindi costruendo modelli di personalizzazione e raccomandazioni sulla base di questi dati. Google Cloud 1:1 Engagement for Retail, un altro nuovo strumento lanciato in occasione di NRF 2020, è una vera e propria guida sulle best practice per le imprese che desiderano costruire soluzioni data-driven personalizzate.

Il nuovo servizio Buy Optimization and Demand Forecasting consente ai retailer di gestire l'inventario e i rifornimenti merce, per offrire sempre i prodotti giusti sui canali giusti. Uno strumento anch’esso prezioso per i retailer, considerando che l’accuratezza nella pianificazione dell'inventario e l’ottimizzazione della supply chain possono spingere o essere d’ostacolo al successo dell’azienda.

I clienti retail, sottolinea Google Cloud, stanno diventando sempre più "channel-less" nei loro acquisti, risulta quindi indispensabile fornire una customer experience coerente a clienti che si spostano da un canale all'altro nei loro shopping journey.

La soluzione Google Cloud API Management for Retail, potenziata da Apigee, permette di integrare facilmente i sistemi che supportano i diversi canali di vendita, offrendo ai clienti un'esperienza di acquisto unificata.

L’azienda sta inoltre testando Google Cloud Anthos for Retail, un nuovo sistema che aiuta i venditori a semplificare e modernizzare le operazioni all'interno dei propri negozi. In particolare, consente di effettuare il deployment, la configurazione e la gestione in modo coerente di tutte le app in tutti i propri punti vendita su larga scala, senza sacrificare le prestazioni o l’affidabilità. Anche per questa soluzione Google Cloud prevede un roll out su più vasta scala nel corso del 2020.

Maggiori informazioni sulle soluzione Google Cloud per il retail sono disponibili sul sito dell’azienda.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome