Nokia democratizza lo smartphone

Con l’annuncio del nuovo Asha 501 la società inaugura l’era dello smartphone democratico: piattaforma aperta e prezzo inferiore ai 100 dollari.

L'obiettivo è conquistare una share importante sul mercato low end degli smartphone.
E considerato che proprio nei giorni scorsi il Ceo Steven Elop ha negato di fronte agli azionisti l'ipotesi di una via alternativa a Windows Phone, soprattutto una via che possa passare da Android, l'unico modo per indirizzare questa fascia entry del mercato è farlo con una soluzione già presente in casa.

Nokia ha dunque annunciato un nuovo sviluppo della sua famiglia Asha con il lancio del modello Asha 501, la cui disponibilità commerciale è attesa per il mese di giugno.

Smartphone democratici, li definisce Nokia, che li porta, non sussidiati, su una fascia di prezzo inferiore ai 100 dollari:
99 dollari è infatti il prezzo annunciato per il mercato nordamericano, mentre il pricing per il nostro Paese non è ancora stato reso noto.
I nuovi dispositivi si presentano in sei colori, con una struttura composta da sole due parti,
scocca rimovibile e display in vetro antigraffio, montano uno schermo touch capacitivo da 3 pollici, il tutto in 98 grammi di peso.
Due anche le schermate principali: a quella tradizionale si aggiunge anche la cosiddetta
Fastlane, che memorizza di fatto la modalità d'uso dell'utente, tenendo traccia dei contatti, delle app e dei social network cui si accede con maggiore frequenza o ai quali si è effettuato l'accesso più recentemente.

Asha 501 è sviluppato, come accennato all'inizio, sulla Asha Platform, sviluppata da Nokia in seguito all'acquisizione di Smarterphone lo scorso anno, integra il browser Nokia Xpress, che comprime di oltre il 90% i dati internet velocizzando la navigazione in mobilità.

In merito ad Asha Platform, Nokia sottolinea come si tratti di un ambiente aperto e basato su standard, così da facilitare il lavoro degli sviluppatori che possono sviluppare applicazioni sia per il nuovo 501 sia per i modelli che arriveranno in futuro.
Nei prossimi mesi sarà resa disponibile anche la piattaforma location based Here, nella quale verranno integrati i servizi mappe di base.

Saranno previste anche formule commerciali sussidiate: Asha 501 sarà disponibile attraverso
60 operatori e distributori in oltre 90 paesi del mondo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here