Dopo quella di LG Electronics, si registrano altre defezioni illustri per il prossimo Mobile World Congress 2020 di Barcellona, MWC 2020, il più grande evento internazionale nel settore delle telecomunicazioni e delle tecnologie e soluzioni mobili, anch’esse da mettere in relazione alle preoccupazioni che il coronavirus sta innescando in tutto il mondo, tra le istituzioni, le persone e le aziende.

In una dichiarazione ufficiale, Sony ha affermato di aver monitorato attentamente l’evolversi della situazione riguardante il coronavirus e, per dare la priorità alla sicurezza e al benessere di clienti, partner, media e dipendenti dell’azienda, ha deciso di prendere la difficile decisione di ritirarsi dall'esposizione e dalla partecipare al Mobile World Congress 2020 di Barcellona.

La conferenza stampa di Sony, ha inoltre informato l’azienda, si svolgerà invece, sempre il 24 febbraio, in streaming video tramite il canale YouTube Xperia ufficiale, per condividere le novità di prodotto.

Anche Ericsson ha annunciato ufficialmente, dopo un'estesa valutazione interna del rischio, di aver deciso di adottare delle misure precauzionali più drastiche di quelle messe in atto finora, ritirandosi del tutto dall’MWC 2020 di Barcellona.

Il colosso svedese delle telecomunicazioni ha dichiarato di aver monitorato da vicino lo sviluppo della situazione, dallo scoppio e durante la continua diffusione del nuovo coronavirus.

Ericsson ha inoltre sottolineato di aver aderito alle raccomandazioni delle autorità nazionali competenti e degli organismi internazionali, come l'OMS. La società ha già adottato una serie di misure precauzionali per garantire la salute e la sicurezza dei dipendenti e ridurre al minimo l'impatto sulle operation dell'azienda.

Tuttavia, Ericsson ha anche evidenziato che, con le migliaia di visitatori che accorrono nella sua hall ogni giorno, e anche se il rischio è basso, l'azienda non può garantire la salute e la sicurezza dei suoi dipendenti e del pubblico. Pertanto ha deciso di non partecipare al Mobile World Congress 2020.

Al posto della partecipazione alla fiera, Ericsson presenterà ai clienti le demo e i contenuti creati per l’MWC di Barcellona nei mercati nazionali, con eventi locali chiamati Ericsson Unboxed.

Altre defezioni eccellenti segnalate dalle agenzie stampa sono quelle di Intel, di Amazon, dell’operatore telefonico giapponese NTT Docomo e di Nvidia.

Molte delle aziende che hanno annunciato la loro defezione hanno comunque sottolineato (e ringraziato) il lavoro che Gsma sta facendo per assicurare la sicurezza nell’ambito dell’evento.

Gsma è l’associazione mondiale che riunisce oltre un migliaio tra aziende e operatori dell’ecosistema mobile, e che produce gli eventi annuali MWC. Gsma sta offrendo update, sul proprio sito, sulle misure messe in campo per gli ospiti e gli espositori dell’evento. Si tratta di una preziosa fonte di informazioni sulle novità e sugli aggiornamenti sul tema. 

Non riguardano solo le defezioni, comunque, gli ultimi annunci sull’MWC: Xiaomi, ad esempio, ha confermato la propria partecipazione al Mobile World Congress 2020 di Barcellona, durante il quale, ha informato l’azienda, saranno annunciati nuovi smartphone e nuovi prodotti hardware smart.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome