Home Cloud Microsoft Inspire: le novità di Azure cloud per sviluppatori e partner

Microsoft Inspire: le novità di Azure cloud per sviluppatori e partner

Protagonista dell’evento Inspire 2021 è stato senza dubbio il cloud di Microsoft, che spazia ormai dall’infrastruttura di cloud computing allo strato applicativo, e ora comprende anche il sistema operativo.

Si tratta di un ecosistema che è di grande interesse non solo per gli utenti finali, ma anche per sviluppatori, ISV e partner di ogni genere.

A far capire la scala e l’importanza dell’opportunità offerta da Microsoft Cloud è la stessa società di Redmond con alcuni dati: oltre il 95% delle aziende Fortune 500 che utilizzano Azure, oltre 145 milioni di utenti attivi quotidianamente su Microsoft Teams e più di 250.000 organizzazioni che utilizzano Microsoft Dynamics 365 e Microsoft Power Platform per gestire e trasformare le loro aziende.

Microsoft stessa è consapevole che i partner sono fondamentali per aiutare le aziende di ogni settore a rispondere e adattarsi alle sfide del mondo di oggi. Per i partner, dal canto loro, questo enorme ecosistema rappresenta un’opportunità altrettanto enorme.

Microsoft sta investendo molto nel suo ecosistema di partner. Da un lato, per aiutare i partner a fare business al fianco di Microsoft stessa. Dall’altro lato, ciò rende anche più ricco l’ecosistema stesso per i clienti.

In questi giorni di Microsoft Inspire 2021 abbiamo già visto alcuni esempi riguardanti i nuovi programmi Azure e le nuove opportunità con Teams. Ma di iniziative ce ne sono diverse altre.

 microsoft-marketplace

A partire dal 1° luglio, Microsoft ha abbassato la transaction fee del marketplace dal 20% al 3%. La riduzione della quota di revenue share secondo Microsoft dimostra l’impegno dell’azienda nel supportare il successo dei partner che creano valore sulla piattaforma, e aiuta i partner stessi a conservare una fetta maggiore del loro margine per investire nella crescita.

Ciò a sua volta contribuisce a far crescere l’ecosistema, perché in questo modo i partner potranno raggiungere il mercato più velocemente, costruire applicazioni per ogni esigenza dei clienti e scalare sui diversi canali.

Microsoft 365 offre una grande opportunità di costruire applicazioni di produttività e collaborazione nella nuova realtà del lavoro ibrido. Con l’enorme reach di Microsoft Teams e Microsoft Viva, Microsoft sta investendo per aiutare gli independent software vendor (ISV) ad avere successo con nuovi benefit.

Tali benefit includono l’accesso alla tecnologia Microsoft, consulenze one-on-one con esperti Microsoft per un aiuto a progettare e costruire applicazioni collaborative e soluzioni per l’esperienza dei dipendenti, risorse di marketing per raggiungere nuovi clienti e supporto per ottenere lo status di co-sell per aumentare la visibilità sull’ampia rete vendita di Microsoft.

Il programma Business Applications ISV Connect aiuta gli ISV a trarre vantaggio dalla crescente domanda di applicazioni line-of-business che sfruttano Dynamics 365 e Power Platform. Al Microsoft Inspire, Microsoft ha annunciato una semplificazione e miglioramenti al programma, in particolare la riduzione della fee di revenue sharing necessaria per ricevere i benefit con l’allineamento a  quella standardizzata del 3 per cento del commercial marketplace.

Questo programma semplificato consentirà agli ISV di accumulare benefit più velocemente, continuando a raggiungere i clienti su scala attraverso Microsoft AppSource e sfruttando il valore dei motori di marketing e vendita di Microsoft.

Con i luoghi di lavoro ibridi che stanno diventando la nuova realtà, più organizzazioni ogni giorno stanno utilizzando Azure Virtual Desktop per modernizzare la loro virtual desktop infrastructure (VDI), nonché lo streaming di applicazioni per i loro dipendenti e collaboratori con i diritti di licenza esistenti.

Con la nuova opzione di pricing di accesso mensile per utente, le organizzazioni possono utilizzare Azure Virtual Desktop per fornire app dal cloud come soluzione SaaS ai clienti. Questa promozione fornisce l’accesso ad Azure Virtual Desktop gratuitamente fino al 31 dicembre 2021, per aiutare i partner a testare e scalare soluzioni di app streaming remoto con i loro clienti.

Oltre alla riduzione delle commissioni di transazione del marketplace da uno standard di settore del 20% al 3%, Microsoft sta anche espandendo gli strumenti di pagamento disponibili in Microsoft AppSource, nel corso di quest’anno.

Questo significa che i clienti avranno la flessibilità di acquistare usando carte di credito o mediante fatturazione, e gli ISV potranno offrire prezzi personalizzati usando piani privati.

Ciò si aggiunge all’importante novità, di cui abbiamo già fatto cenno, che i clienti saranno in grado di acquistare applicazioni proprio all’interno di Microsoft Teams, dando agli ISV un accesso immediato ai 145 milioni di utenti attivi giornalieri di Microsoft Teams.

Inoltre, gli ISV possono offrire prezzi privati ai clienti per assicurarsi accordi più grandi, e i team It possono acquistare e installare le applicazioni ISV senza soluzione di continuità da una singola posizione all’interno dell’admin center di Teams.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php