Home Digitale Microsoft Inspire: Teams e Dynamics 365 più integrati per collaborare

Microsoft Inspire: Teams e Dynamics 365 più integrati per collaborare

Con 145 milioni di utenti attivi al giorno e in crescita, Microsoft Teams è diventato il luogo digitale in cui le persone iniziano e trascorrono la propria giornata lavorativa, in cui gestiscono il proprio intero flusso di lavoro.

Negli ultimi 18 mesi, ha sottolineato Microsoft, le persone si sono affidate a Teams per incontrarsi, chattare, chiamare, collaborare e, sempre di più, per automatizzare i processi aziendali.

In un certo senso Teams è diventato il nuovo front end per un nuovo mondo del lavoro.

Secondo Microsoft il lavoro ibrido richiede una nuova classe di app che si integrino in modo ricco in tutti i posti in cui le persone lavorano: all’interno di chat, canali e riunioni. Queste app hanno la collaborazione al loro centro, ed è per questo che Microsoft le chiama app collaborative.

Le app collaborative presentano anche una grande opportunità per i partner dell’ecosistema Microsoft di connettersi con i 145 milioni di utenti attivi quotidianamente in Teams ed espandere il loro mercato totale.

Microsoft Teams e Dynamics 365

In occasione della conferenza Inspire 2021 Microsoft ha ora annunciato nuove esperienze che integrano Dynamics 365 con Teams, rendendo Dynamics 365 una delle prime app collaborative di Microsoft.

Insieme, secondo Microsoft, Teams e Dynamics 365 offrono nuovi potenti modi in cui tutti i dipendenti in un’organizzazione potranno scambiare e catturare idee senza soluzione di continuità, proprio all’interno del loro flusso del lavoro abituale.

Tutto ciò, è disponibile per qualsiasi utente dell’organizzazione e senza costi aggiuntivi.

Gli utenti di Dynamics 365 possono ora invitare chiunque nell’organizzazione a visualizzare e collaborare ai record dei clienti proprio all’interno del flusso di una chat o di un canale Teams, garantendo che le persone giuste possano intraprendere l’azione migliore in modo più rapido ed efficiente, senza dover cambiare contesto tra più app e fonti di dati.

Per i venditori, ciò potrebbe includere la condivisione di informazioni come i dettagli sull’opportunità di vendita, la storia del cliente, lo stato della relazione con il cliente, i contatti chiave e altro ancora. Per i responsabili del servizio clienti, questo potrebbe significare la condivisione del record del caso del cliente, la ricerca di passi per la risoluzione dei problemi e il monitoraggio delle attività di follow-up.

Gli utenti di Dynamics 365 ora possono anche aggiungere un meetings di Teams quando creano un appuntamento, consentendo l’accesso alle informazioni chiave del cliente durante una call di Teams.

Microsoft Teams e Dynamics 365

Gli utenti possono anche catturare le note direttamente con la chiamata Teams, e i dati vengono automaticamente salvati nella timeline del record di Dynamics 365. Solo gli utenti con le autorizzazioni appropriate possono accedere ai dati, aiutando a garantire che i dipendenti con i corretti privilegi stiano visualizzando, interagendo e condividendo i record dei clienti.

Con un maggior numero di dipendenti che collaborano sui record, è fondamentale per le parti interessate sapere quando i colleghi apportano modifiche chiave nel momento in cui ciò accade.

Le notifiche automatiche mantengono le parti interessate allertate sugli aggiornamenti. Gli utenti possono selezionare chat e canali specifici attraverso i quali le notifiche vengono inviate, così come la frequenza delle notifiche. Inoltre, specifiche schede adattive possono essere inviate in base al tipo di notifica, abilitando flussi di lavoro più connessi.

Le nuove esperienze integrate tra Teams e Dynamics 365 rappresentano solo un esempio di app collaborativa, ha poi sottolineato Microsoft.

La società di Redmond in occasione di Microsoft Inspire 2021 ha anche annunciato una serie di app collaborative nuove e migliorate da partner ISV leader di mercato, tra cui Atlassian Confluence, SAP C4C, Salesforce, ServiceNow e Workday. Tutte queste integrazioni portano i processi aziendali strutturati e i dati nel contesto del lavoro collaborativo.

E non è finita qui. Gli independent software vendor (ISV) saranno presto in grado di vendere le loro app direttamente all’interno di Teams, ha sottolineato Microsoft. Questa possibilità offre nuove opportunità economiche e fornisce un’esperienza semplificata agli amministratori It per acquistare app e abbonamenti direttamente dall’admin center di Teams per conto della loro organizzazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php