Home Digitale Machine learning, Meta presenta l’algoritmo che impara da solo

Machine learning, Meta presenta l’algoritmo che impara da solo

Meta ha presentato data2vec, descritto dall’azienda come il primo algoritmo di apprendimento auto-supervisionato ad alte prestazioni, che impara allo stesso modo in più modalità, tra cui il parlato, la computer vision e il testo.

La maggior parte delle macchine – ha sottolineato Meta – impara esclusivamente da dati etichettati.

Tuttavia, attraverso l’apprendimento auto-supervisionato, le macchine sono in grado di conoscere il mondo semplicemente osservandolo e poi comprendendo la struttura delle immagini, del discorso o del testo.

Questo è un approccio più scalabile ed efficiente per le macchine, per affrontare nuovi compiti complessi, come la comprensione del testo per più lingue parlate.

Gli algoritmi di apprendimento auto-supervisionato per le immagini, il discorso, il testo o altre modalità, funzionano in modi molto diversi, il che ha limitato i ricercatori nell’applicarli in modo più ampio.

Poiché un algoritmo progettato per la comprensione delle immagini non può essere applicato direttamente alla lettura del testo – evidenzia Meta –, è difficile portare avanti diverse modalità allo stesso ritmo.

Meta

Con data2vec, Meta ha sviluppato un modo unificato per i modelli di prevedere le proprie rappresentazioni dei dati di input, indipendentemente dal fatto che si tratti di un discorso, di testo o di audio.

Focalizzandosi su queste rappresentazioni, un singolo algoritmo può lavorare con tipi di input completamente diversi.

Secondo Meta, con data2vec ci si avvicina di più al costruire macchine che imparano i diversi aspetti del mondo che le circonda, senza dover fare affidamento su dati etichettati.

Questo apre la strada a un apprendimento auto-supervisionato più generale e avvicina a un mondo in cui l’intelligenza artificiale potrebbe usare video, articoli e registrazioni audio per imparare argomenti complicati, come ad esempio il gioco del calcio o diversi modi per cuocere il pane.

Data2vec – secondo Meta –permetterà anche di sviluppare un’intelligenza artificiale più adattabile.

Un’intelligenza artificiale che – ritiene Meta – sarà in grado di eseguire compiti ben al di là di ciò che può fare oggi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php