Linux sui Pc per Sun

Nel corso della user conference di San Francisco la società dichiara che entro i prossimi trimestri sarà pronta una sua offerta Linux per il mondo desktop.

19 settembre 2002 Dopo le voci arriva la conferma. Sun Microsystems
ha reso noti i propri piani relativi allo sviluppo di pc desktop di fascia bassa
con cuore Linux. L'obiettivo, facile dirlo, togliere mercato a Microsoft
partendo proprio dal basso.
L'idea di Sun è quella di sviluppare, utilizzando
componenti a basso costo, macchine con sistema operativo Linux, rendendole
disponibili già nel giro dei prossimi trimestri.
Tutto chiaro, se non fosse
che già gli analisti avanzano le prime riserve, sostenendo che il rischio per
Sun è quello di essere vittima del proprio stesso successo, portando via
business alla fascia high end e a Solaris.
Obiezione raccolta e respinta:
Linux sui pc low end è solo il normale e logico complemento a Solaris, e
comunque l'obiettivo è tenere gli utenti lontani da Microsoft fin dall'inizio.
Anzi, la dichiarazione ufficiale, resa in apertura della SunNetwork user
conference, così recita: "La motivazione per cui i clienti enterprise
finiranno per acquistare i desktop Sun con Linux sarà la riduzione dei costi,
accompagnata dalla indipendenza da Microsoft
".
Poco si sa delle future
macchine, se non che si tratterà di pc "essenziali", sicuramente non presentati
come meraviglie multimediali, da utilizzare in ambienti quali i call center, le
istituzioni governative, gli ambienti finanziari, le scuole.
Finora, la
distribuzione Sun di Linux si è basata sulla versione sviluppata da Red Hat,
sulla quale la società ha operato il tuning necessario ad ottimizzarla per il
proprio hardware e software. Non vi sono in questo momento elementi per pensare
che anche per i desktop non si segua la stessa strada. L'idea è quella di
integrare l'interfaccia Gnome (Gnu Network Model Environment), Mozilla e un
pacchetto di office productivity, OpenOffice, o più realisticamente StarOffice.
Non sono poi esclusi accordi con aziende come Ximian, per il suo Connector for
Microsoft Exchange, che consente ai desktop Linux di accedere ai dati
memorizzati su server Exchange.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here