Sun continua a promuovere StarOffice

La società reitera alcune iniziative già lanciate nella scorsa primavera, con l’obiettivo di promuovere la diffusione della propria suite nel mondo scolastico

18 settembre 2002 Sun continua nella propria politica di promozione
di StarOffice e lo fa reiterando alcune iniziative che negli scorsi mesi avevano
suscitato parecchia curiosità. In particolare, la primavera scorsa la società
aveva donato licenze di StarOffice ai ministeri dell'istruzione di Cina, Hong
Kong, Taiwan e Cile, raggiungendo con questa promozione oltre 200 milioni di
studenti.
Nuovi accordi della stessa natura sono ora in procinto di essere
annunciati e riguarderanno alcuni Paesi europei ed africani e dovrebbero
interessare ulteriori 24 milioni di studenti.
Il che non è poco e,
soprattutto, fa dire a Sun che il valore delle licenze donate si avvicina oggi
ai 6 miliardi di dollari. Il messaggio per Microsoft è chiaro, anche se non è
mai stato negli obiettivi di Sun combattere la casa di Redmond sul suo stesso
terreno, nè aspettarsi un fatturato particolare proprio da StarOffice.
Resta
però il fatto che queste iniziative di Sun giungono in un momento in cui il
malumore per la politica di licensing di Microsoft è piuttosto marcato e non
possono che raccogliere consensi.
Del resto, è proprio dei giorni scorsi una
indagine condotta in Francia, secondo la quale oltre il 15% delle aziende
francesi starebbe valutando l'adozione di StarOffice come alternativa a Office e
in segno di protesta contro le politiche di licenza.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here