Lenovo ed Esprinet al lavoro sulla nuova offerta

Mirko Poggi
Mirko Poggi

Con l’inizio dell’anno – ne avevamo dato notizia lo scorso 5 gennaio – si è completato anche in Italia il passaggio delle attività legate al mondo dei server x86 da Ibm a Lenovo.
Un passaggio che, concretamente, ha significato un aumento dell’organico di Lenovo di una cinquantina di unità, tanto da portare la società a raddoppiare gli spazi occupati nei suoi uffici di Segrate.

Il nuovo assetto ha comunque un impatto importante anche a livello di canale distributivo e di partnership commerciali, come sottolinea Mirko Poggi, country general manager di Lenovo Italy: “Negli ultimi due anni abbiamo dato davvero una importante accelerazione al nostro business, ma oggi, in questa nostra nuova configurazione, abbiamo un’offerta tale da non sentirci secondi a nessuno. Completata l’integrazione, il nostro obiettivo è coinvolgere proprio i nuovi ingressi del mondo server in attività di supporto e servizio verso il canale”.

Tra le dirette “conseguenze”, senza dubbio il rafforzamento della collaborazione con Esprinet, esteso, comprensibilmente, a tutto l’universo V-Valley.
Lo scorso anno – racconta Marco Bardelli, country manager del distributore – abbiamo consegnato 80.000 tra notebook e ultrabook targati Lenovo, 40.000 desktop, 26.000 tablet, 2500 workstation: cifre che rappresentano un raddoppio sia in termini assoluti, sia in termini di fatturato rispetto ai risultati del 2013”. Bardelli_Marco_Esprinet
Bardelli parla complessivamente di un giro d’affari di 50 milioni di euro realizzati con Lenovo nei 12 mesi dell’anno scorso e, ambiziosamente, anticipa previsioni al raddoppio per questo 2015.

Poggi gli riconosce la crescita, tanto da definire Esprinet “il distributore che è cresciuto di più lo scorso anno”, mentre Bardelli rafforza le sue aspettative sottolineando come proprio dal fronte dei server si intravedano grandi opportunità.
Ci siamo preparati a sostenere lo sviluppo del nuovo business di Lenovo creando un gruppo di dieci persone in V-Valley il cui compito è seguire proprio le attività dei server”, racconta, precisando come il truck con il quale V-Valley porta le tecnologie in giro per l’Italia sia già stato allestito con la nuova offerta e come siano in via di implementazione i nuovi servizi finanziari, necessari per sostenere le grandi commesse.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here