Lavoro It, boom in America

I rapporti dicono che nel 2007 le aziende assumeranno figure It. Soa, Erp e database le competenze richieste.

Il primo trimestre del 2007 dovrebbe essere il migliore, da cinque anni a questa parte, in materia di assunzioni di personale It nelle aziende. Perlomeno in quelle americane.

Lo dicono le prime analisi sul mercato del lavoro statunitense che stanno uscendo dai centri di ricerca.

Quella di Robert Half Technology, per esempio, analista che ha sentito 1.400 Cio d'Oltreoceano, dice che il 16% di loro pensa di assumere personale nel corso dei primi tre mesi del prossimo anno. Solo il 2% ha dichiarato di voler ridurre l'organico. Il saldo, dunque, parrebbe positivo.

Fra le competenze ricercate dai responsabili It americani ci sono quelle sulle Soa (Service oriented architecture), sugli Erp e sui database (un leitmotiv, oramai, da un bel po' di tempo).

Ma anche i Cio stessi sono sul mercato del lavoro. Secondo alcuni head hunter americani, le aziende oggi stanno cercando, come mai prima, Cio che sappiano parlare il verbo del business: vogliono manager che sappiano leggere nell'economia globale, che si intendano di supply chain planetarie e che riescano a comprendere tutte le dinamiche di prezzo correlate.

L'effetto Vista, poi, non poteva non farsi sentire. Secondo Idc il nuovo sistema operativo di Microsoft creerà spazio per 100mila nuovi lavori It, oltre a costruire nuovi skill in azienda e a impegnare gli utenti in azioni di formazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome