Home Prodotti Intel Core, come è fatta la dodicesima generazione di processori

Intel Core, come è fatta la dodicesima generazione di processori

La famiglia Intel Core di dodicesima generazione comprenderà 60 processori
e più di 500 prodotti. È basata sul processo produttivo Intel 7. Continua la transizione verso l’utilizzo di memorie DDR5 e la connettività PCIe 5.0.

Intel ha presentato la famiglia di processori Intel Core di dodicesima generazione con il lancio di sei nuove CPU per desktop, compreso quello che viene definito il miglior processore da gaming al mondo: l’Intel Core i9-12900K. Con un turbo boost massimo fino a 5,2 GHz e ben 16 core e 24 thread, i nuovi processori da desktop raggiungono nuove prestazioni in campo multi-thread.

Per capire la portata della nuova generazione di Intel Core possono essere utili le indicazioni di uno stakeholder interessato: Microsoft. Come ha infatti detto Panos Panay, executive vice president e chief product officer di Microsoft, in una nota, “Siamo all’inizio di una nuova era per il PC, guidata dall’introduzione di Windows 11.  Con la nuova tecnologia Thread Director di Intel, gli utenti vedranno prestazioni senza precedenti nei loro pc”.

Al completo, la famiglia Intel Core di dodicesima generazione comprenderà 60 processori, su cui si baseranno più di 500 dispositivi prodotti dai partner.

Intel core

Architettura ibrida per Intel Core

La nuova architettura ibrida ad alte prestazioni, la prima basata sul processo produttivo Intel 7, fornisce prestazioni scalabili da 9 a 125 Watt rendendola adatta a ogni segmento di pc, dai laptop ultra-thin-and-light fino ai desktop per appassionati. 

Giocare, creare e fare overclocking con i processori unlocked di dodicesima generazione

I primi sei processori desktop sono anche i primi basati sull’architettura ibrida ad alte prestazioni di Intel, caratterizzata da una combinazione di Performance-core (P-core) ed Efficient-core (E-core), progettati per mantenere elevate prestazioni nei carichi di lavoro multi-thread scalabili.

Intel Thread Director consente alle due nuove microarchitetture core di lavorare insieme senza soluzione di continuità facendo in modo che il sistema operativo posizioni il thread corretto sul core più appropriato al momento giusto. Intel ha collaborato strettamente con il proprio ecosistema conducendo test estensivi per ottimizzare le prestazioni e la compatibilità.

La combinazione della nuova architettura ibrida di Intel e della nuova tecnologia di processo Intel 7 offre prestazioni single-thread e multi-thread che abilitano, stando a Intel, il miglior processore da gaming, il Core i9-12900K, rafforzato dalla connettività Intel Killer Wi-Fi 6E per una riduzione fino al 75% della latenza quando si gioca in multitasking; un balzo in avanti nelle prestazioni di creazione dei contenuti (photo editing fino al 36% più veloce, video editing fino al 32% più veloce, modellazione 3D fino al 37% più veloce, Mult-frame rendering fino al 100% più veloce); unamigliore esperienza di overclocking.

I processori per desktop Intel Core di dodicesima generazione sono i primi processori a offrire memoria DDR5 fino a 4800MT/s; i primi processori a offrire PCIe 5.0 (fino a 16 linee), con due volte il throughput I/O su PCIe 4.0, e fino a quattro linee addizionali di supporto PCIe 4.0; Intel Smart Cache (L3) fino a 30 MB e 14MB di cache L2 per una maggiore capacità di memoria e latenza ridotta; connettività wireless veloce integrate con Intel Killer Wi-Fi 6E, che riunisce il Wi-Fi 6E con una potente tecnologia di rete per gaming volta a minimizzare lag, latenza e perdita di pacchetti.

intel core

Nuovo chipset Intel 600 Series

Assieme ai processori Intel Core di dodicesima generazione, Intel lancia il nuovo chipset Intel 600 Series con avanzate caratteristiche di affidabilità e prestazioni. Le nuove linee PCIe Gen 4.0 portano il totale a 28 linee sul chipset, l’USB 3.2 Gen 2×2 integrata fornisce fino al doppio dell’ampiezza di banda, il DMI Gen 4.0 aumenta il throughput da chipset a CPU per accedere rapidamente alle periferiche e alla rete.

Intel porta Intel® Volume Management Device (VMD) sui chipset per PC in modo da semplificare il controllo dello storage consentendo il controllo e la gestione diretta delle SSD basate su NVMe dal bus PCIe senza controller RAID addizionali o altri adattatori hardware.

Quando saranno disponibili i processori

I nuovi processori Intel Core di dodicesima generazione per desktop sono disponibili in pre-ordine per gli OEM, partner di canale e rivenditori che partecipano al programma. A partire dal 4 novembre saranno disponibili sul mercato. I prezzi partono da 264 dollari e arrivano fino a 589 dollari.

Intel prevede di consegnare centinaia di migliaia di processori Intel Core desktop “K” di dodicesima generazione entro la fine dell’anno e più di due milioni entro marzo 2022.

Per abilitare le nuove offerte nei segmenti desktop, mobile e business attesi a inizio 2022, Intel consegnerà inoltre 28 delle SKU della famiglia di processori Intel Core di dodicesima generazione ai partner OEM.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php