La spesa mondiale per prodotti e servizi relativi alla Information Security raggiungerà oltre 114 miliardi di dollari nel 2018. Ciò equivale a un incremento del 12,4% rispetto all'anno scorso.

Le stime sono riportate nelle ultime previsioni di Gartner, in Forecast: Information Security, Worldwide, 2016-2022, 2Q18 Update.

Per il 2019, sempre Gartner prevede una crescita dell'8,7% di questo mercato, tale da raggiungere 124 miliardi di dollari.

“I responsabili della sicurezza stanno cercando di aiutare le loro organizzazioni a utilizzare in modo sicuro le piattaforme tecnologiche. Allo scopo di diventare più competitivi e stimolare la crescita per il business”. A commentare è Siddharth Deshpande, research director di Gartner. “Persistenti carenze di competenze e cambiamenti normativi come il regolamento europeo sulla protezione dei dati (GDPR) stanno spingendo una crescita costante nel mercato dei servizi di sicurezza”.

Un sondaggio Gartner del 2017 ha rivelato i primi tre fattori trainanti per la spesa per la sicurezza. Essi sono: i rischi per la sicurezza; esigenze del business; e cambiamenti del settore. Anche le preoccupazioni sulla privacy stanno diventando un fattore chiave.

Gartner ritiene che le preoccupazioni relative alla privacy stimoleranno almeno il 10% della domanda di servizi di sicurezza fino al 2019. Esse avranno un impatto su una varietà di segmenti, come la gestione dell’identità e degli accessi (IAM). Oppure come la governance e amministrazione delle identità (IGA) e la prevenzione della perdita dei dati (DLP ).

Gartner Forecasts Worldwide Information Security Spending 2019Deshpande ritiene che violazioni dei dati altamente pubblicizzate rafforzano la necessità di considerare dati sensibili e sistemi IT come infrastrutture critiche. “La sicurezza e la gestione del rischio devono essere una parte fondamentale di qualsiasi iniziativa di business digitale”, ha affermato.

Le tendenze della Information Security

Gartner ha identificato le principali tendenze che incidono sulla spesa per la Information Security nel biennio 2018-2019.

Almeno il 30 per cento delle organizzazioni spenderà per servizi di consulenza e implementazione relativi al GDPR fino al 2019. Le organizzazioni stanno proseguendo il loro percorso verso la conformità con il GDPR, in vigore dal 25 maggio 2018.

L'implementazione, la valutazione e il controllo dei processi aziendali relativi al GDPR dovrebbero essere l'obiettivo principale della spesa per la sicurezza per le organizzazioni con sede nell'UE. Così come per coloro i cui clienti e dipendenti risiedono in quest’area.

Preoccupazioni su risk management e privacy nelle iniziative di trasformazione digitale spingeranno ulteriori spese per i servizi di sicurezza fino al 2020. Ciò coinvolgerà oltre il 40% delle organizzazioni.

I servizi, in abbonamento e managed, rappresenteranno almeno il 50% della fornitura di software di sicurezza entro il 2020. La Security as a service è in procinto di superare le implementazioni on-premise, e quelle ibride attirano gli acquirenti.

“Le implementazioni on-premise sono ancora le più popolari. Ma la sicurezza fornita via cloud sta diventando il modello di delivery preferito per un certo numero di tecnologie”. Ha affermato Deshpande.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito di Gartner.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here