<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Edutech In un semestre da record, Babbel raddoppia il fatturato Business in Italia

In un semestre da record, Babbel raddoppia il fatturato Business in Italia

Babbel, l’azienda per l’apprendimento delle lingue che offre lezioni live e su app, già nel 2020 ha ottenuto un importante traguardo nel settore del Language Learning online: i 10 milioni di iscritti alla piattaforma.

Quest’anno, in occasione del quindicesimo anniversario, si conferma il trend in continua crescita, sottolinea l’azienda. “Stabilire questo record di settore dimostra quanto sia costante l’interesse verso le soluzioni di apprendimento linguistico online, e al contempo testimonia l’efficacia dello sviluppo strategico di Babbel, coerente con l’evoluzione del settore dell’apprendimento digitale, prima e dopo la pandemia. E il nostro portfolio di servizi in continua espansione permette agli utenti di apprendere efficacemente le lingue da loro scelte – anche divertendosi”, ha commentato Roberta Riva, Responsabile Marketing Italia di Babbel for Business.

Fondata nel 2007 a Berlino da Markus Witte e Thomas Holl, e oggi guidata da Arne Schepker in qualità di CEO, Babbel – afferma l’azienda – è stata la prima app per l’apprendimento delle lingue ad approdare sul mercato, dando il via a una nuova era nel Language Learning.

“Innovazioni come questa hanno radicalmente modificato il modo in cui impariamo, permettendo a chiunque, ovunque, di connettersi e iniziare ad apprendere”, ha commentato sempre Roberta Riva, Responsabile Marketing Italia.

In un mondo sempre più digitalizzato ed interconnesso, Babbel lavora  ogni giorno affinché resti sempre centrale l’elemento umano, imprescindibile nell’apprendimento delle lingue: al fine di ottimizzare l’esperienza degli utenti, ogni lezione, sviluppata da linguisti ed esperti di didattica, presenta un programma e esercizi strutturati ad hoc per ogni livello di apprendimento.

Negli ultimi anni, Babbel ha riscontrato un cambiamento significativo in quanto alle motivazioni per le quali gli utenti scelgono di imparare una nuova lingua. Secondo i dati comunicati dall’azienda, sono infatti sempre più gli italiani che, oltre che per diletto e interesse personale, si iscrivono alla piattaforma con l’intento di potenziare il loro profilo professionale: più di un terzo degli utenti che si sono iscritti a Babbel nella prima metà del 2022 ha dichiarato di voler usufruire del servizio per migliorarsi sul lavoro, a scuola o, più in generale, per accumulare competenze utili allo sviluppo della carriera.

Per rispondere alle nuove necessità dei clienti, l’azienda ha apportato numerose innovazioni alla piattaforma, tra cui l’introduzione dell’offerta B2B “Babbel for Business”. Si tratta di una piattaforma distinta, pensata appositamente per il mondo delle imprese, con un proprio sito dedicato (it.babbelforbusiness.com). Anche questa soluzione, così come la versione destinata ai consumatori, include un’app per lo studio autonomo, Babbel Live e Babbel Podcasts (insigniti anche del prestigioso E-Learning Award).

Ai dipendenti delle aziende che aderiscono a Babbel for Business viene inoltre proposto, in esclusiva, il servizio “Babbel Intensive” (lanciato nel 2021): un prodotto specifico che prevede la frequenza di classi virtuali intensive e individuali con docenti certificati per un insegnamento modellato sulle esigenze del singolo.

Rivolta alle aziende di media grandezza, Babbel for Business offre dunque una soluzione di apprendimento linguistico alle imprese, studiato su misura, che consente loro di formare i dipendenti con un approccio che combina app, classi virtuali e corsi di lingua strutturati. È già usata da più di 1000 aziende che continuano ad estendere i propri pacchetti regolarmente, portando così il tasso di rinnovo dei ricavi a più del 100%, a conferma della sua popolarità in continua crescita.

Babbel for Business, la soluzione linguistica che Babbel offre alle aziende, è ufficialmente disponibile nel mercato italiano dal 2017 e ha registrato una crescita del +100% in termini di  fatturato nella prima metà del 2022 rispetto allo stesso periodo nel 2021 in Italia. Tale successo ha contribuito in maniera significativa al raggiungimento di un importante traguardo in Europa, dove il servizio ha generato oltre 1 milione di fatturato solamente a maggio, dimostrandosi uno degli elementi chiave per la crescita di Babbel, ha messo in evidenza l’azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php